Fine attività per i "Dracula" dei distributori di benzina

I carabinieri della stazione di Tarcento hanno sgominato una banda attiva in provincia e nelle vicine Treviso e Venezia. Nella Marca due colpi accertati a Casale sul Sile e a Roncade

Uno dei benzinai colpiti

Gasolio, rame, viveri e bevande per festeggiare le imprese messe a segno, automobili e un autocarro, per un valore totale quantificabile in diverse decine di migliaia di euro. Si tratta di quanto è riuscita a "succhiare" alle sue vittime (da lì il nome "Dracula" all'operazione investigativa) una banda di cinque persone, messa in ginocchio in seguito agli arresti messi a segno dai carabinieri della stazione di Tarcento. I provvedimenti sono stati eseguiti in seguito alle ordinanze di custodia cautelare emesse dal pm titolare dell'inchiesta, Giorgio Milillo della Procura della Repubblica di Udine. All'appello hanno risposto quattro soggetti, visto che uno dei destinatari è deceduto pochi giorni prima dell'iniziativa dei militari. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli assalti ai benzinai dell'ottobre 2018. Si tratta di quattro persone, tutte di nazionalità romena con un'età compresa tra i 24 e i 47 anni, che avevano un punto di appoggio a Bologna, a casa di uno di loro. In base alle risultanze degli inquirenti hanno compiuto una serie di furti ai danni di attività commerciali tra Friuli collinare e Veneto. Si tratta di distributori di benzina (nel mirino in particolare le colonnine self service), concessionari di auto e altri esercizi. Il periodo preso in esame è quello compreso tra settembre e ottobre del 2018. Nel territorio udinese sono 15 gli episodi presi in considerazione, mentre i rimanenti sono stati registrati tra le province venete di Treviso (due furti a Roncade e a Casale sul Sile) e Venezia. I carabinieri hanno prima individuato le auto usate dal gruppo criminale per gli spostamenti, riuscendo poi a risalire all'identità dei ladri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Azienda trevigiana investe 2mila euro a dipendente per corsi e viaggi all'estero

  • Superenalotto, doppia vincita nel weekend in provincia di Treviso

  • Con lo scooter contro un'auto, muore noto albergatore jesolano

  • Monfumo, Cornuda e Pederobba: raffica di allagamenti, strade come fiumi

  • Una folla commossa per dare l'ultimo saluto al piccolo Tommaso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento