«Papà, un uomo mi ha toccato proprio lì e mi ha fatto male»

Incidente probatorio per un bimbo di sei anni: la sua testimonianza ha portato un romeno di 61 anni ad essere indagato per violenza sessuale

«Papà, un uomo mi ha toccato proprio lì e mi ha fatto male». E' questa la confessione del piccolo nomade di 6 anni il cui racconto ha portato un romeno di 61 anni, senza fissa dimora, ad essere indagato con la pesantissima accusa di violenza sessuale. Stamattina, venerdì 12 ottobre, il bambino è stato ascoltato dal giudice delle indagini preliminari Gianluigi Zulian durante l'incidente probatorio chiesto dalla Procura.

I fatti risalgono alla fine dello scorso luglio. Una sera il padre del bambino chiama il 113 chiedendo aiuto. «Un romeno ha molestato mio figlio, venite, fate presto». La famiglia rom risiede in Via Bindoni a Treviso e quando sopraggiunge una pattuglia della squadra volante del presunto molestatore non c'è più traccia. L'uomo viene identificato sulla base di alcune testimonianze. Attenta la valutazione dei fatti riportati dal padre del piccolo e soprattutto dallo stesso bambino, contenute nella denuncia che la famiglia sporge contro il 61enne, noto alle forze dell'ordine ma che risulta incensurato.

Il bambino ieri è stato ascoltato per oltre un'ora. Una udienza faticosa per la presunta vittima e da cui, secondo il legale dell'indagato, l'avvocato Matteo Maccagnani del Foro di Treviso, emerge una quadro ancor piuttosto fumoso sulla ricostruzione dei fatti. «Non l'ho toccato nelle parti intime ma ad una spalla»: è la difesa del romeno, il cui difensore ha preannunciato che valuterà la presentazione di una richiesta di perizia sul bambino per valutarne la capacità a testimoniare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • A Monastier il primo punto tamponi privato: «Accesso senza prenotazione»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento