rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cronaca

Avrebbero violentato una disabile, processo per due giovani

Il 26enne A.M. e il 25enne F.T., cittadini kossovari, tra ottobre e novembre del 2017 avrebbero abusato di una 27enne, affetta da un ritardo cognitivo medio-avanzato con grave disturbo della socializzazione

Ha atteso due mesi prima di recarsi agli uffici della Questura e raccontare la sua tremenda storia: stuprata, non una ma due volte, in pieno giorno ai giardinetti di S. Andrea a Treviso, proprio dietro la centralissma Piazza Borsa. Lei è una ragazza di 27 anni, affetta da un ritardo cognitivo medio-avanzato con grave disturbo della socializzazione, che accusa due uomini di averla sottoposta a violenza sessuale. Uno l'avrebbe anche costretta ad avere dei rapporti completi.

La vicenda, accaduta tra ottobre e novembre del 2017, è arrivata oggi in Tribunale a Treviso, di fronte al colleggio composto dai giudici Umberto Donà, Alberto Fraccalvieri e Carlotta Brusegan. Imputati sono due kossovari, il 26enne A.M. e il 25enne F.T., difesi dagli avvocati Alessandro Gallo e Gisella Sciacca.

Secondo le indagini F.T. si sarebbe avvicinato alla giovane (costituitasi come parte civile, difesa dall'avvocato Rossella Martin)  e, mettendole un mano sulla bocca per impedirle di urlare, l'avrebbe prima toccata nelle parti intime e sul seno, poi avrebbe portato la giovane a toccarlo a sua volta fino a farle di subire dei rapporti completi.

La ragazza sarebbe entrata nel mirino di questa mini gang di stranieri tanto che un altro kossovaro, A.M, qualche giorno dopo, si sarebbe avvicinato, sempre ai guardinetti, e l'avrebbe baciata sul collo e in bocca. Quando la giovane si è ritratta, il 26enne l'avrebbe strattonata per un braccio. Dopodichè l'avrebbe presa per il collo stringendo con forza e le avrebbe fatto violenza imponendole palpeggiamenti e toccamenti al seno e alla vagina.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avrebbero violentato una disabile, processo per due giovani

TrevisoToday è in caricamento