menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ingresso del locale

L'ingresso del locale

Concerto live al Wishing Wells, multa e possibile chiusura per cinque giorni

Blitz domenica scorsa, presso il locale di viale della Repubblica, di polizia, carabinieri e polizia locale. In corso uno spettacolo musicale live, udibile anche dall’esterno, da parte di una “band” di 6 musicisti che intrattenevano una cinquantina di avventori seduti ai tavoli

Una multa fino a mille euro e la possibile chiusura dell'attività per almeno cinque giorni. Sono queste le sanzioni, previste dal Dpcm dello scorso del 3 dicembre, che rischia il titolare del pub "The Wishing Wells" di viale della Repubblica a Treviso. Domenica scorsa, attorno alle ore 14.45, agenti della Questura, carabinieri e polizia locale sono intervenuti presso il locale di viale della Repubblica.

Giunti sul posto, agenti e militari hanno scoperto che era in corso uno spettacolo musicale live, udibile anche dall’esterno, da parte di una “band” di 6 musicisti che intrattenevano una cinquantina di avventori seduti ai tavoli. Gli operatori, dopo aver fatto interrompere immediatamente lo spettacolo udibile anche dall’esterno del locale, hanno identificato il gestore a cui è stata contestata la violazione amministrativa prevista dalla normativa anti-Covid.

«Già da lunedì ci siamo mossi per fare subito ricorso -spiega Christian Reduce, gestore del Wishing Wells- ciò che è avvenuto domenica è stato un blitz vero e proprio con una decina di persone delle forze dell'ordine: sono rimasti nel locale un'ora e quaranta minuti e si è svuotato. C'erano 52 persone su 131 di capienza: tutto era a norma a livello Covid e del resto erano venuti anche la settimana prima (il 6 dicembre ndr) e ci avevano anche fatto i complimenti. Prima di iniziare con i concerti c'eravamo informati chiedendo se si potesse fare, anche a Comune e alla Siae che di certo non concede il permesso di fare questi eventi se non fosse possibile».

Complessivamente nel corso dell’attività anti-assembramento effettuata nel corso dell'intero week end in città e nell'immediato hinterland sono state controllate circa 100 persone e 10 locali pubblici.

WhatsApp Image 2020-12-16 at 16.54.17-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento