Truffa allo sportello del bancomat: ladro si fa consegnare 2400 euro

I carabinieri di Cordignano sono riusciti a fermare un uomo di 54 anni accusato di aver derubato un trevigiano ingannandolo allo sportello del bancomat

Foto d'archivio

La stazione dei carabinieri di Cordignano ha denunciato in stato di libertà D.A., classe 1965 originario di Avezzano (AQ), divorziato, nullafacente e pluripregiudicato, per il reato di truffa ai danni di B.E, classe 1953 di Cappella Maggiore, al quale è riuscito a sottrarre circa 2.400 euro.

Il fatto risale al novembre 2018 quando B.E, dopo aver messo l’annuncio di vendita della propria autovettura su un sito online, era stato contattato da D.A., il quale, dopo avergli fornito false generalità, si dimostrava interessato all’acquisto del veicolo. Dopo aver dichiarato che non era andato a buon fine il bonifico per l’acconto però, il ladro induceva B.E. a recarsi presso lo sportello bancomat, facendogli credere che stava ricaricando la propria carta prepagata ricevendo soldi da D.A., mentre in realtà stava effettuando ricariche sulla carta prepagata di D.A. per un totale di circa 2.400. Una volta ricevuto l’accredito, D.A. ha fatto perdere le proprie tracce, interrompendo i contatti con la vittima. Le indagini, scattate a seguito della denuncia presentata da B.E., hanno permesso di accertare la vera identità di D.A. e la successiva denuncia alla Procura della Repubblica di Treviso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore durante l'ora di educazione fisica, muore studente 14enne

  • Si schianta contro un'auto mentre è in bicicletta: morto un ciclista 40enne

  • Il figlio muore per una malattia rara, padre si toglie la vita

  • Morto a scuola a 14 anni: la madre ricoverata in ospedale per un malore

  • Gita a Venezia con la scuola, mezza classe non scende dal treno di ritorno

  • Suicidio all'Hotel Treviso, 47enne trovato senza vita nella sua stanza

Torna su
TrevisoToday è in caricamento