Si spacciano per incaricati dei servizi sociali, ma è un truffa: allarme a Montebelluna

Utilizzano volantini con il logo del Comune per far sottoscrivere contratti di erogazione dell'energia elettrica. L’iniziativa è stata segnalata ai carabinieri di Montebelluna

MONTEBELLUNA Il Comune di Montebelluna ha voluto rendere nota in queste ore la sua totale estraneità rispetto a un’iniziativa che è stata segnalata diverse volte nei giorni scorsi in varie zone del territorio montebellunese.

L’amministrazione comunale ha infatti ricevuto alcune segnalazioni da parte di cittadini che dichiaravano di aver ricevuto la visita di operatori che si presentavano nelle abitazioni spacciandosi per incaricati o autorizzati dal Comune. Questi operatori, sfruttando i volantini predisposti dai Servizi sociali in cui sono elencate le possibili agevolazioni erogate dal Comune, proponevano ai cittadini la sottoscrizione di contratti di energia elettrica stabilendo così un collegamento illecito tra ciò che promuove il Comune e ciò che viene proposto da questi venditori. 

Il Comune ha voluto informare i cittadini che nessuna iniziativa porta a porta volta alla promozione delle agevolazioni sociali, né tantomeno alla sottoscrizione di contratti di erogazione di energia elettrica o altro pubblico, è stata intrapresa o autorizzata dall’amministrazione comunale. La vicenda è stata segnalata questa mattina dall’assessore Maria Bortoletto su disposizione del sindaco ai Carabinieri di Montebelluna. L'amministrazione invita i cittadini a diffidare di chiunque che si presenti spacciandosi per incaricato del Comune e di segnalare immediatamente ai carabinieri a e alla polizia locale la presenza di operatori privati che adottano tale stratagemma al fine di consentire la loro immediata identificazione per le conseguenti iniziative di carattere legale che saranno promosse da parte del Comune. Si ricorda infine che tutte le informazioni relative ai servizi e agli eventuali bonus sociali sono disponibili solo presentandosi presso lo sportello dei Servizi sociali nella sede di Casa Roncato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: cos'è il saturimetro e perchè potrebbe salvarti la vita

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Suicida a 44 anni, indagato il marito per maltrattamenti

Torna su
TrevisoToday è in caricamento