menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il tribunale di Milano

Il tribunale di Milano

Falsi testamenti per intascare le eredità: un caso anche nella Marca

La Procura di Milano ha sequestrato nei giorni scorsi un'eredità da un milione di euro: sotto indagine altri cinque casi sospetti, uno di questi sarebbe avvenuto a Castelfranco Veneto

Sei avvisi di garanzia ad altrettanti cittadini calabresi. La Procura di Milano ha chiuso in queste ore il cerchio sulla "truffa dei falsi testamenti". Un raggiro che aveva come controvalore economico due milioni e mezzo di euro per tre assi ereditari. Agli indagati i pm milanesi hanno contestato i reati di: truffa aggravata, falsità in testamento, falso ideologico e falso materiale in atto pubblico.

L’avviso di garanzia è stato notificato all’avvocato penalista calabrese G. M. e con lui, in qualità di beneficiari, ad altre 5 persone. La vicenda ha dell’incredibile e coinvolge anche la provincia di Treviso: riuscendo a individuare (gli inquirenti adesso stanno verificando con che modalità e se vi siano complici e ulteriori responsabilità) defunti proprietari di patrimoni sostanziosi deceduti senza eredi, gli indagati presentavano alla curatela ereditaria un testamento redatto presso un notaio americano inesistente da cui si facevano nominare legittimi eredi. Uno dei curatori ha avuto qualche dubbio e così la truffa è venuta a galla, a cominciare da due casi sospetti, dei quali uno in provincia di Vicenza. Agli indagati è stato notificato il decreto di sequestro preventivo d’urgenza dell’eredità con cui si è disposta anche la perquisizione domiciliare. Come riferisce l'Ansa, la Procura di Milano è riuscita a sequestrare d'urgenza i beni, circa un milione di euro in totale, che il gruppo aveva cercato di sottrarre all'asse ereditario di un 70enne milanese, sei mesi circa dopo la sua morte in solitudine in casa nel novembre 2018. Come emerge dagli atti dell'inchiesta però, anche la provincia di Treviso sarebbe interessata dalla maxi truffa: un caso è stato segnalato anche a Castelfranco Veneto oltre che a Venaria Reale (Torino), in provincia di Genova, a Nogara (Verona) e ad Aviano (Poredenone).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento