Revisione dei pin bancomat, ma è una vera e propria truffa

Vittima del raggiro un'anziana di Treviso. La malvivente ha finto di telefonare alla figlia per accordarsi e si è fatta consegnare il denaro

Si è presentata in casa di una donna anziana di Sant’Antonino di 82 anni, spacciandosi come l’addetta alla revisione dei pin dei bancomat. La pensionata l’ha descritta come una 50enne ben vestita, sicuramente italiana, che l’ha ingannata chiedendole il numero di telefono della figlia per mettersi d’accordo sul prezzo. Solo che ha composto il numero senza realmente chiamarla e ha finto la conversazione, facendosi consegnare 500 euro in contanti.

TRUFFA ONLINE DI AUTOMOBILI

Il tranello non finisce qui. La truffatrice ha poi proposto all’anziana un’assicurazione gratuita, per cui avrebbe potuto depositare degli oggetti di valore all’interno di una cassetta di sicurezza. Così si è fatta consegnare un collier d’oro e poi se n’è andata. Solo al rientro della figlia la pensionata si è resa conto di essere stata derubata. Non le è rimasto che fare denuncia. Sulla vicenda indaga la polizia.

TRUFFA DELLO SPECCHIETTO A PAESE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento