rotate-mobile
Cronaca Riese Pio X

Si fingono avvocati e raggirano agricoltore disabile

Quattro persone sono state denunciate dai Carabinieri per aver raggirato un agricoltore affetto da deficit mentali. Lo hanno convinto a contrarre un debito di 60mila euro, che si sono poi intascati

Lo hanno adescato con la promessa di rimettergli a nuovo casa e si sono riempiti le tasche con i suoi soldi. Quattro persone sono state denunciate dai Carabinieri per circonvenzione di incapace. Loro vittima un agricoltore di Riese Pio X con problemi psichici.

L'uomo, un 38enne, è stato avvicinato da un suo conoscente, un pizzaiolo, che gli ha fatto intendere che avrebbe potuto aiutarlo a trovare i finanziamenti per ristrutturare la sua abitazione di Vallà, danneggiata da un tromba d'aria tre anni fa. I danni all'edificio ammontavano a 50mila euro.

Per il pizzaiolo convincere il 38enne non è stato difficile e presto gli ha presentato due finti avvocati e un finto costruttore edile, suoi complici, che hanno preparato tutta una serie di documenti falsi, tra i quali una finta fattura di 53 mila euro per dei lavori di ristrutturazione mai effettuati, presentati poi in Comune. Secondo quanto promesso dai quattro al 38enne, con quella documentazione avrebbe ottenuto più facilmente i contributi per il disastro naturale.

In attesa della risposta degli uffici comunali i quattro truffatori, due veneziani di 41 e 52 anni, un leccese di 57 e un padovano di 41, hanno convinto l'agricoltore ad aprire un conto corrente in una banca di Scorzè (VE) e a contrarre un finanziamento di 60 mila euro.

L'uomo, ingenuamente, ha ceduto immediatamente 30mila euro ai suoi "benefattori" affinché trasformassero parte della sua casa in un agriturismo. Con l'altra metà dei soldi, invece, sperava di avviare, sui 20 mila metri di terreno di cui è proprietario, un allevamento di bestiame e una produzione di fragole.

Mentre la vittima sognava ad occhi aperti, i quattro truffatori, ora indagati, si sono impossessati di 20 mila euro tra titoli bancari e assicurativi intestati all'agricoltore, che tra l'altro si è lasciato convincere ad acquistare dei nuovi trattori agricoli.

A far scattare le indagini dei Carabinieri e, quindi, a smascherare la truffa sono stati i vicini di casa del 38enne, preoccupati per il via vai di "strani personaggi" dalla casa dell'agricoltore, che aveva confidato loro i grandi cambiamenti che avrebbero rilanciato la sua attività.

Ora il 38enne, che vive con il padre anziano, è stato affidato ai servizi sociali, che lo seguiranno negli sviluppi della vicenda, dal momento che l'uomo, per ottenere il finanziamento, ha ipotecato casa e terreno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si fingono avvocati e raggirano agricoltore disabile

TrevisoToday è in caricamento