menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffa del Postamat: 46enne trevigiano si fa accreditare mille euro e poi scompare

L'uomo ha finto di voler comprare un'auto su "Subito.it" da una coppia di Budoia (PN) e poi, con un raggiro, si è fatto versare sul proprio conto un'ingente somma di denaro

Un 46enne di Treviso è stato denunciato dai carabinieri di Aviano (PN) in quanto, dopo aver finto di voler acquistare un'auto online sul noto sito "Subito.it" da una coppia di Budoia (PN), ha convinto i venditori che esisteva un nuovo sistema di accreditamento del denaro necessario per l'acquisto. L'uomo si è così fatto accreditare, illegittimamente, mille euro come ricarica della propria Postepay. Tale "truffa del Postamat" viene eseguita, generalmente via telefono, inducendo le ignare vittime a digitare in uno sportello Postamat determinate sequenze di numeri che apparentemente servono per recuperare, ad esempio, il denaro di una vendita, ma che invece portano ad un accreditamento della stessa cifra sulla Postepay Evolution di terzi, a volte anche per importi maggiorati rispetto a quelli inizialmente previsti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

social

Le voci più belle del Festival di Sanremo sono venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento