Anziano truffato da un finto bancario: dal conto corrente scompaiono oltre 10 mila euro

La vittima è un 72enne di Conegliano rimasto truffato tramite "vishing", tipica tecnica di raggiro con cui i malviventi riescono ad ottenere le credenziali per l'home banking degli utenti

Oltre 10 mila euro scomparsi dal conto corrente. Questo il danno subito da un 72enne di Conegliano che, nella giornata di martedì, ha sporto denuncia contro ignoti ai carabinieri. L'anziano, infatti, è stato vittima di una purtroppo classica truffa in stile "vishing", ossia un raggiro telefonico con cui i malviventi entrano in possesso delle credenziali home banking degli utenti. Nel caso specifico, il 72enne è stato contattato telefonicamente da un uomo che si è spacciato per un operatore bancario del suo istituto di credito e, con la scusa di alcune problematicità sul conto, si è fatto consegnare i dati di accesso al conto corrente online dal quale, in pochi minuti, ha poi sottratto allo sfortunato trevigiano ben oltre 10 mila euro. Solo in un secondo momento il 72enne si è accorto di quanto successo, ma ormai era troppo tardi per fermare l'operazione bancaria, lanciandolo quindi con l'amaro in bocca e potendo a quel punto solo sporgere denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Cocaina e marijuana in casa, brigadiere dei carabinieri in manette

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Covid, Zaia: «I dati in Veneto sono buoni, non meritiamo la zona arancione»

  • Pooh, nuovo disco dopo la morte di D'Orazio: «Le canzoni della nostra storia»

  • Se n'é andata Paola Maiorana, voce storica delle radio private trevigiane

Torna su
TrevisoToday è in caricamento