menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La chiesa di Ponzano

La chiesa di Ponzano

Truffato don Angelo Trevisan: giostrai gli spillano 260 mila euro

Una coppia di Vascon avrebbe chiesto al 92enne parroco somme pari a più di 900mila euro, senza mai restituire il denaro. Sono perciò indagati

PONZANO VENETO - Sono ormai settimane di angoscia quelle che sta vivendo don Angelo Trevisan, già parroco di Ponzano Veneto. L'uomo infatti, secondo la ricostruzione delle forze dell'ordine, avrebbe prestato ingenti somme di denaro ad una coppia di giostrai, senza però che gli fossero restituiti nel tempo.

Come riporta "il Gazzettino", la vicenda avrebbe avuto inizio con un semplice colloquio avvenuto tra il don e la coppia di giostrai di Vascon di Carbonera, lui M.S. di 34 anni e lei A.C. di 27 anni, in cui il duo avrebbe richiesto al parroco ingenti somme di denaro per sopperire ad alcune difficoltà momentanee causate dalla mancata ricezione di un premio assicurativo per un incidente al quale la ragazza era scampata miracolosamente.

Il problema però è stato che il 92enne Don Angelo non aveva la disponibilità di liquidità richiesta dalla coppia e per questo è stato costretto anche ad intaccare un'eredità milionaria ricevuta dopo la morte della sorella. Le somme che gli inquirenti sospettano possano essere state versate si aggirerebbero addirittura sui 900 mila euro, ma solo 260 mila ne sono stati confermati. Le indagini però continuano e ad oggi i giostrai sono accusati di circonvenzione d'incapace e presto dovranno comparire di fronte ad un giudice per spiegare i motivi delle loro gesta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento