menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paura a San Liberale: per evitare il Tso uomo minaccia di avere pistola

Si è barricato nel suo appartamento per ore per evitare il trasporto in ospedale, ma alla fine è stato ammanettato dalla polizia

TREVISO Si è barricato per ore in casa minacciando di morte le forze dell'ordine e i soccorritori, tutto questo per evitare un Tso nei suoi confronti. Si tratta di un 40enne residente in una palazzina di via Toscana nel quartiere di San Liberale a Treviso, nei pressi delle scuole Coletti.

L'allarme è scattato nella prima mattina di giovedì, come riportano i quotidiani locali, e ha visto coinvolto un 40enne trevigiano che la polizia cercava ormai da mercoledì sera quando si era recato alla struttura psichiatrica "Casa Calamai" di Treviso urlando e minacciando le infermiere e il personale che gli impediva l'accesso all'edificio. L'uomo però, all'arrivo della volante del 113, si era già dileguato in sella alla sua bicicletta scomparendo in breve tempo dalla zona. A quel punto il 40enne è stato cercato per ore, fino a raggiungerlo presso la sua abitazione dove però si era barricato per impedire il trattamento sanitario obbligatorio.

Solo con l'arrivo di un'autoscala dei vigili del fuoco di Treviso si è riusciti a calmare l'uomo e ad entrare nell'appartamento al terzo piano, anche se una volta all'interno i soccorritori hanno dovuto immobilizzarlo e poi ammanettarlo prima di cederlo al 118 per il trasporto urgente presso l'ospedale Ca' Foncello. Nessuna traccia invece dell'arma che l'uomo minacciava di utilizzare contro gi agenti se si fossero avvicinati. A causare il Tso l'abuso di alcolici e i problemi psichiatrici di cui l'uomo soffre ormai da anni e che fino a marzo scorso lo avevano costretto alla permanenza all'interno della Casa Calamai

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento