menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Turismo nella Marca, Asolo domina. Sono i cinesi i leader

nel primo semestre del 2015 crollano gli arrivi nella Castellana e nell'Opitergino Mottense. Boom del turismo asiatico

TREVISO Cresce il turismo nella Provincia di Treviso anche nel primo semestre 2015. A trainare è l’Asolano e i nuovi leader del turismo trevigiano sono i cinesi. Lo dicono i dati, che vedono un +4,9% di arrivi (con gli stranieri al +7,01% e gli italiani al +2,86%) e un +1,6% di presenze (+4,05% stranieri, -0,58% italiani) rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

“Il sistema trevigiano dunque funziona – sostiene il presidente della Provincia di Treviso Leonardo Muraro -. Alcune flessioni, come quelle del castellano o dell'opitergino mottense, sono stabilizzazioni dopo i grandi afflussi degli ultimi anni, per le mostre da una parte, per gli eventi e il business dall'altra. Ci auguriamo che fine anno confermi questo trend ancora una volta molto positivo”. Per quanto riguarda i comprensori, infatti, Asolo registra il +15,12 per cento di presenze, seguito dal Coneglianese (+5,3), dal Montebellunese (+1,44), Treviso Nord (+6,46), Treviso Sud (+4,82). In calo, invece, sono la Castellana e l’Opitergino Mottense. “Gli arrivi sono in salita, dobbiamo continuare a puntare sulla promozione mirata – dice invece il presidente del Consorzio di Promozione Turistica MarcaTreviso, Gianni Garatti -. Abbiamo un territorio magnifico, non bastano le mostre isolate ma inserire in un contesto generale di promozione turistico“

A scegliere la Marca sono soprattutto i cinesi, che rappresentano il 15,33 per cento dei turisti. Dopo i dolo, i tedeschi (11,46), gli americani (7,08), gli austriaci (5,43) e i francesi (5,15). Secondo il referente Unindustria per il turismo, Tiziano Simonato, è necessario “puntare a migliorare ancora di più i servizi e offrire sempre più qualità, senza cadere nel tranello di abbassare i prezzi”. La vera sfida, infatti, è quella di riempire le camere e aumentare la permanenza media – dice il presidente degli Albergatori Trevigiani, Federico Capraro -. Dobbiamo puntare su iniziative di qualità nell'arco di tutto l'anno, inserite in un sistema turistico”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Zona gialla dal 26 aprile, Confcommercio: «Grande iniezione di fiducia»

  • Incidenti stradali

    Scontro in A4 tra due tir e un'auto: morto sul colpo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento