Brilla al volante di notte: "La pizza era piccante", la multa pure

Scoperta al volante completamente ubriaca, un'automobilista 39enne si è giustificata con gli agenti dicendo di aver mangiato una pizza un po' troppo piccante

A zig zag lungo la Pontebbana, come ad evitare ostacoli inestistenti. Un mano sul volante, nell'altra una lattina di birra semi vuota. Il ritiro per la patente e il sequestro dell'auto sono stati inevitabili per una 39enne dominicana, fermata dalla Polizia a Treviso, domenica notte.

Era passata da poco mezzanotte quando due agenti hanno notato una Fiat Brava dall'andamento a dir poco incerto lungo la Strada Pontebbana. Il veicolo passava da una corsia all'altra con nonchalance sospetta, così i poliziotti hanno deciso di seguirlo.

Resisi conto che il conducente della Fiat non era in grado di guidare, gli agenti hanno acceso i lampeggianti per intimargli di fermarsi. Niente da fare. Il barcollante inseguimento è proseguito da Villorba a Treviso, dove i poliziotti hanno deciso di intervenire.

Finalmente la Fiat Brava si è fermata e dal mezzo è scesa la 39enne, completamente ubriaca e incapace di reggersi in piedi. In mano reggeva ancora la lattina di birra che stava sorseggiando mentre guidava, un'altra, vuota, era abbandonata sul sedile.

L'alcol-test non ha lasciato adito a dubbi: 2,55 grammi per litro, un tasso alcolemico record di ben quattro volte superiore rispetto al limite.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La pizza era piccante", si è giustificata la donna, che aveva dunque bevuto "qualcosina" per spegnere la sete.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Azienda trevigiana investe 2mila euro a dipendente per corsi e viaggi all'estero

  • Con lo scooter contro un'auto, muore noto albergatore jesolano

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Monfumo, Cornuda e Pederobba: raffica di allagamenti, strade come fiumi

  • Una folla commossa per dare l'ultimo saluto al piccolo Tommaso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento