rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca San Zeno

Guidavano ubriachi a San Zeno: in auto un coltello, cocaina e birre rubate

Giovedì 29 luglio la polizia locale di Treviso ha denunciato un 41enne di Asolo e una 38enne di Preganziol per resistenza a pubblico ufficiale, possesso di arma da taglio e guida in stato di ebbrezza

Guidava in modo incerto tra le vie del quartiere di San Zeno, a Treviso, e ha attirato subito l'attenzione della pattuglia degli agenti di polizia locale in servizio nel quartiere. Non solo la guida insicura ha destato sospetti ma anche il comportamento della passeggera che, smontata dall’auto, ha prelevato tre bottiglie di birra da un frigo presente nella zona esterna di un bar per poi dileguarsi verso la vettura, senza pagare le bevande. Immediatamente bloccati dagli agenti, si è scoperto che il conducente, un 41enne di Asolo, stava guidando con un tasso alcolico di 2,17 grammi al litro, oltre tre volte il limite consentito.

Il Comandante Andrea Gallo spiega: «Sul posto è intervenuta in supporto un’altra pattuglia sempre della polizia locale visto il comportamento poco collaborativo di entrambi i fermati, tutti e due in evidente stato di ebbrezza e probabilmente anche sotto effetto di sostanza stupefacenti». Durante la perquisizione dell’auto sono stati sequestrati 2 grammi di cocaina, oltre ad un coltello di 15 centimetri. «Per questo - conferma Gallo - il conducente è stato denunciato per possesso di arma da taglio, spesso usata per scassinare le auto in sosta, oltre alla guida in stato di ebbrezza e al rifiuto di sottoporsi agli esami sanitari per verificare l’assunzione di stupefacenti». Il possesso di droga, ad uso personale, è stato oggetto di segnalazione alla Prefettura.

La passeggera, una 38enne di Preganziol,  è stata denunciata alla Procura per resistenza a pubblico ufficiale mentre il furto delle birre è stato alla fine “sanato” con l’immediato pagamento della merce, fatto che ha evitato la denuncia. «Le attività del vigile di quartiere - conclude Gallo - permette come in questo caso di aver individuato subito un potenziale e serio pericolo per gli utenti della strada, visto il pesante tasso alcolico del conducente dell’auto, subito privato della patente e dell’uso della vettura. I controlli nei quartieri continuano quotidianamente con il nucleo di contatto urbano e con le pattuglie di quartiere che raccolgono tutte le segnalazioni dei cittadini direttamente in strada».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guidavano ubriachi a San Zeno: in auto un coltello, cocaina e birre rubate

TrevisoToday è in caricamento