Entra in un bar, devasta il bagno ed esce senza pagare: denunciato

L’individuo è un 50enne di Ponzano Veneto. Fermato dalla polizia locale, non avrebbe pagato le consumazioni dopo aver imbrattato la toilette in un bar del centro di Treviso

È entrato in un bar, ha chiesto una ricarica telefonica, ha bevuto due aperitivi e poi si è diretto alla toilette rendendola inutilizzabile. Infine, è uscito dal locale senza pagare nulla. È finita male la mattinata di T.R., 50enne di Ponzano Veneto, denunciato dalla Polizia locale di Treviso per resistenza a pubblico ufficiale. 

La segnalazione al Comando è arrivata nella prima mattinata di oggi, lunedì 12 agosto, intorno alle 9.30, dalla titolare di un bar di via Ciardi. «La signora che ci ha chiamati era sconsolata e arrabbiata: un cliente aveva chiesto una ricarica telefonica e usufruito dei servizi del bar senza però pagare alcunché e pretendendo che nessuno potesse dire o fare nulla - spiega il comandante Andrea Gallo - La richiesta di aiuto da parte della signora è stata immediatamente seguita dal sopralluogo urgente della pattuglia di pronto intervento che ha individuato il soggetto, sorpreso in un altro bar dove, per la seconda volta, non aveva pagato». La reazione di T.R. è stata poco collaborativa e i due agenti non hanno potuto far altro che trasferire la persona in Comando per la successiva denuncia per resistenza. A carico del 50 enne, già noto per abuso di alcol, vi sarà anche la proposta per l'emissione del foglio di via con l'obiettivo che non vi faccia ritorno in città per un lungo periodo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore durante l'ora di educazione fisica, muore studente 14enne

  • Si schianta contro un'auto mentre è in bicicletta: morto un ciclista 40enne

  • Il figlio muore per una malattia rara, padre si toglie la vita

  • Morto a scuola a 14 anni: la madre ricoverata in ospedale per un malore

  • Gita a Venezia con la scuola, mezza classe non scende dal treno di ritorno

  • Suicidio all'Hotel Treviso, 47enne trovato senza vita nella sua stanza

Torna su
TrevisoToday è in caricamento