rotate-mobile
Cronaca Castelfranco Veneto

Fa inversione e finisce nel fosso, aveva tasso alcolemico di 3,60 g/l

Un 39enne di Castelfranco Veneto guidava sfiorando il coma etilico. Un pakistano di Conegliano si è visto decurtare 40 punti dalla patente

Stava facendo un’inversione di marcia ed è finito nel fosso, aveva un tasso alcolemico di 3,6 gr/l, limite oltre il quale si rischia il coma etilico. Protagonista della vicenda un 39enne di Castelfranco Veneto che, all’arrivo degli agenti della polizia stradale, si è mostrato alterato e in preda al panico. Così è stato trasportato all’ospedale dai medici del Suem 118, dove è stato sottoposto ai test alcolemici e tranquillizzato. L’auto, una Renault Clio, è stata posta sotto sequestro.

UBRIACO SI SCHIANTA E RADE AL SUOLO LA SEGNALETICA

Nella notte tra mercoledì e giovedì, invece, un pakistano di 32 anni neopatentato è sfuggito all’alt della stradale a Susegana mettendo in moto un vero e proprio inseguimento. Sfiorati i 100 chilometri orari in pieno centro a Conegliano, è stato fermato dalla volante pochi metri più avanti e sottoposto all’alcol test, il cui risultato è stato di 1,77 gr/l. Via la patente anche per lui, che ha commesso diverse infrazioni che hanno portato alla decurtazione di 40 punti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fa inversione e finisce nel fosso, aveva tasso alcolemico di 3,60 g/l

TrevisoToday è in caricamento