rotate-mobile
Cronaca

Vaccini, Ulss2 chiama a raccolta sindaci e direttori scolastici

Un incontro a porte chiuse al dipartimento di prevenzione della Madonnina, dalle 9.30 alle 11, per fare il punto della situazione sugli obblighi vaccinali negli istituti scolastici, voluto dal Ministro Lorenzin

TREVISO Si sono riuniti questa mattina i vertici dell'Ulss trevigiana con i presidi e sindaci delle scuole della Marca. Un incontro a porte chiuse al dipartimento di prevenzione della Madonnina, dalle 9.30 alle 11, per fare il punto della situazione sugli obblighi vaccinali negli istituti scolastici, voluto dal Ministro Lorenzin.

All'incontro presente anche l'assessore alla città educativa del Comune di Treviso Anna Caterina Cabino che non nasconde come il passo indietro della Regione, dopo la moratoria dell'obbligatorietà in Veneto, abbia creato ulteriori ritardi alle scuole. “Lo stop and go di Zaia non ha fatto altro che danneggiare le nostre scuole – commenta l’assessore alla città educativa del Comune di Treviso Anna Caterina Cabino – A Treviso fortunatamente nidi e materne, con i quali ci siamo mossi come ente locale, si sono mossi per tempo. In altri comuni la situazione purtroppo è ben diversa: vuoi la notizia dei ricorsi, vuoi la notizia della moratoria le istituzioni sono rimaste bloccate, paralizzate. Siccome questa non è la 'Repubblica delle banane' ma è un ente statale che ha la sua autonomia e quindi la sua responsabilità ha l’obbligo di orientare le famiglie e di tranquillizzarle. Per esempio, come richiesto dal sindaco e condiviso con i dirigenti scolastici, nei nidi di Treviso le famiglie sono state accolte con il modello di autodichiarazione, se hanno difficoltà a compilarlo vengono guidate e per ora noi non abbiamo avuto alcun problema”, chiude l’assessore.

2-41-54

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, Ulss2 chiama a raccolta sindaci e direttori scolastici

TrevisoToday è in caricamento