menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Doppio traguardo per nonna Clara e per nonna Laura: festa per i 205 anni in due

Le arzille ultracentenarie hanno festeggiato il compleanno assieme a familiari, parenti e amici all'interno della residenza Sereni Orizzonti “San Giuseppe” di Follina

FOLLINA Una doppia festa, una grande torta e tanti momenti di gioia e commozione per i 103 anni di nonna Clara e per i 102 di nonna Laura, ospiti della residenza Sereni Orizzonti “San Giuseppe” di Follina, in provincia di Treviso. Musica, cori e balli hanno accompagnato i festeggiamenti alla presenza dell’Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Follina, Paola Carniello, e ai tanti familiari e amici degli ospiti della RSA.

La Signora Clara, che ha festeggiato il traguardo dei 103 anni, è nata a Padova. Moglie di un Maggiore dell'Esercito Italiano dal quale ha avuto un figlio, laureato in ingegneria elettronica che risiedeva a Boston, dove è prematuramente scomparso qualche anno fa. Una donna dalle mille risorse, grande lavoratrice e splendida nonna per la sua adorata nipote e per i suoi due pronipoti. Una donna che ha, purtroppo, vissuto in prima persona le grandi guerre, la seconda al fianco del marito chiamato alle armi.

La Signora Laura, che ha festeggiato 102 anni, è nata nella provincia di Modena. Possiamo definirla una “nonna italoamericana” in quanto ha trascorso gran parte della sua vita in America, dove ha vissuto con la famiglia fino al 2001. Dal 2010 è ospite della residenza di Follina.

Entrambe donne energiche, combattive, tuttora piene di grinta e completa lucidità. Le simpatiche ospiti sono un esempio di socializzazione, amate per la loro spontaneità e la vivacità che le contraddistingue. Nel rispetto della filosofia di Sereni Orizzonti, la residenza assicura un ottimo servizio di animazione, ideato per far sentire l’ospite come in una sua seconda casa, creando un clima familiare e sereno dove si possa sentire sempre a proprio agio. L’animatore esprime le sue peculiarità umane e professionali attraverso la relazione con l’anziano. In essa si manifesta quella disponibilità empatica che costituisce il filo conduttore di condivisione della situazione e dei suoi bisogni. Le feste di compleanno, ad esempio, vengono sempre accompagnate da musica, balli e dolci golosi, al fine di per valorizzare la persona, stimolare la sua voglia di divertirsi e rievocare ricordi e tradizioni.

La RSA “San Giuseppe”, situata in uno splendido edificio creato dalla ristrutturazione di un ex lanificio del 1800, può ospitare anziani autosufficienti e non. La residenza garantisce, con personale altamente qualificato, servizi infermieristici e di assistenza diretta alla persona.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento