Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Controlli dell’unità cinofila a Treviso: numerosi i sequestri di stupefacenti

Il sindaco, Manildo: "Attenzione massima, ci sono zone che vanno restituite alle famiglie grazie anche agli eventi che abbiamo già in programma"

TREVISO E’ stato durante lo svolgimento di uno dei consuetudinari controlli dell’unità cinofila e del nucleo operativo che, nel pomeriggio di mercoledì, sono state sequestrate numerose dosi di stupefacente, in alcune zone di Treviso. Le due pattuglie con Trixie hanno infatti percorso Piazza Borsa, Via Zorzetto, Giardini di S. Andrea nonché Riviera S. Margherita, Piazza Giustinian Recanati e Via Orioli in un’attività finalizzata alla prevenzione ed al contrasto dell’uso e dello spaccio di sostanze stupefacenti.

In quell’area sono state di fatto rinvenute numerose dosi di hashish a terra segno che, alla vista degli operatori di polizia locale e del cane, i consumatori intimoriti si sono liberati dello stupefacente. Un ventiquattrenne di cittadinanza ivoriana S.B., già noto alle forze dell’ordine è stato nuovamente sorpreso in Riviera S. Margherita con addosso alcune dosi di hashish.

Screenshot 2016-02-25 18.09.42-2

Nel corso di tali accertamenti, un’altra pattuglia in servizio nelle aree limitrofe di via Zorzetto è stata richiamata dal personale del supermercato Pam per identificare un soggetto che stava compiendo un furto di alimentari. Alla vista degli agenti il 50enne italiano S.A., con numerosi precedenti penali alle spalle, ha tentato la fuga divincolandosi violentemente dalla presa degli agenti. Quest’ultimi però hanno avuto la meglio, arrestando l'uomo per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Da ulteriori accertamenti si è di seguito constatato che il soggetto stava violando un ordine del questore, in quanto si trovava nel territorio di Treviso nonostante gliene fosse stato interdetto il ritorno mediante il “foglio di via”. 

"L'attenzione da parte dell'amministrazione su queste zone è massima, zone che vogliamo restituire alla famiglie - dichiara il sindaco di Treviso Giovanni Manildo - il servizio di prossimità sta portando risultati importanti. Bene inoltre che, grazie alla collaborazione con la questura, si sia già proceduto all'emissione di un foglio di via per allontanare questo soggetto. Nel frattempo stiamo pensando a nuove misure per rivitalizzare queste zone dove già in primavera si terranno gli eventi previsti per Treviso Fior di Città e per la manifestazione estiva".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli dell’unità cinofila a Treviso: numerosi i sequestri di stupefacenti

TrevisoToday è in caricamento