menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scarica da 132 mila volt: un operaio muore potando un albero

L'uomo è morto sul colpo davanti agli occhi della moglie. Stava potando un albero nella sua casa, vicino alla ferrovia. Inutile ogni tipo di soccorso

CASALE SUL SILE- Aveva deciso di passare la mattinata di domenica dedicandosi al giardinaggio, ma un uomo di 56 anni ha perso la vita nel tentativo di potare un albero. L'incidente è avvenuto a Casale sul Sile in vicolo Cristoforo Colombo. Sul posto sono subito intervenuti gli uomini dei vigili del fuoco che hanno provato a prestare all'uomo i primi soccorsi.

Come riportato dalle prime testimonianze, S.G. era intento a tagliare un albero sul suo terreno vicino alla linea ferroviaria quando è rimasto colpito da una scarica elettrica da 132mila volt che non gli ha lasciato scampo. Il drammatico incidente è avvenuto sotto gli occhi della moglie Pierina che disperata ha chiamato i soccorsi. Tagliando la pianta, un ramo di quest'ultima era finito su un cavo della rete elettrica delle ferrovie dello stato, portandolo fino a terra. Nel tentativo di liberare il cavo l'uomo è rimasto folgorato da una scossa violentissima. La corrente nella linea Spinea-Fossalta arriva infatti fino a 132 mila volt.

Per la vittima non c'è stato nulla da fare, è morto sul colpo. Inutili i soccorsi, mentre i vigili e gli uomini delle ferrovie dello stato sono sul luogo dell'incidente per ripristinare il cavo e rendere di nuovo funzionante la linea.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento