Sta facendo lavori e un alveare gli cade sulla testa, choc anafilattico

Un 48enne di Casier si è visto attaccare da uno sciame di vespe che gli hanno procurato punture in tutto il corpo, ma soprattutto sul volto

È vivo per miracolo, salvato in tempo dai medici del 118 dopo essere stato punto da uno sciame di vespe. L’episodio giovedì mattina a Casier: un 48enne è stato attaccato dagli insetti mentre svolgeva alcuni interventi di manutenzione. L’alverare gli sarebbe addirittura caduto in testa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le vespe gli hanno procurato punture in tutto il corpo, ma soprattutto in volto. L’allarme è scattato subito, l’uomo è andato in choc anafilattico. Fortunatamente è riuscito a salvarsi. Soccorso dall’ambulanza, è stato trasportato all’ospedale Ca’ Foncello dove tutt’ora si trova ricoverato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Covid, dodici lavoratori positivi in una ditta dell'hinterland trevigiano

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Covid in azienda, 24 positivi: «Ci lavoravano dieci migranti della Serena»

  • Malore improvviso, 40enne ricoverato in elisoccorso: è gravissimo

  • Lutto per lo scoutismo trevigiano: malore improvviso stronca Mario Favaretto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento