rotate-mobile
Cronaca Riese Pio X

Spara a due gattini e ne uccide uno, imprenditore condannato

Un residente a Riese Pio X è stato condannato a quattro mesi di carcere e 1500 euro di multa per aver ucciso un felino e averne ferito un altro

Ha sparato a due gattini e ne ha ucciso uno, un imprenditore di Riese Pio X è stato condannato mercoledì 24 luglio a quattro mesi di reclusione e 1500 euro di multa.

I fatti risalgono al 4 aprile del 2010, giorno di Pasqua, quando l’uomo avrebbe sparato ai due piccoli felini, compiendo un vero e proprio tiro al bersaglio: un gatto è morto sul colpo, l’altro è stato ferito in modo molto grave. Immediatamente è scattata la denuncia della Lega Anti Vivisezione (LAV) e la Procura di Treviso ha aperto un fascicolo per uccisione e maltrattamento di animali e per aver sparato in direzione delle case. La LAV si è costituita parte civile nel processo.  

«Sono soddisfatto che la giustizia abbia fatto il suo corso. Solo arrivando a condanne come questa si può mettere un freno a maltrattamenti e uccisioni di animali  che si verificano troppo spesso per essere in un paese che  vuole essere civile - afferma Andrea Zanoni, vice Presidente dell’Intergruppo per il Benessere e la Conservazione degli Animali al Parlamento europeo ha affermato - Quei due poveri animali hanno avuto giustizia per un gesto inqualificabile e senza giustificazioni. Ritengo che condanne come questa possano essere un buon deterrente per persone che credono ancora di rimanere impunite dopo essersi macchiate di reati come l’uccisione e il maltrattamento di animali che in un Paese civile non devono essere tollerati non solo dai proprietari ma da tutti i cittadini».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spara a due gattini e ne uccide uno, imprenditore condannato

TrevisoToday è in caricamento