rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Montebelluna

Usuraio di Spinea arrestato a Montebelluna: tassi al 900%

In carcere il 57 enne V.Z., imprenditore edile. Le sue vittime erano in prevalenza nel trevigiano e veneziano, in particolare commercianti in difficoltà del settore dell'abbigliamento

Contattava le sue vittime grazie al suo secondo lavoro, quello di rivenditore di abbigliamento e offriva loro l'aiuto economico desiderato. Poi però applicava tassi usurai che arrivavano fino al 900%.
 
I carabinieri di Montebelluna hanno arrestato V. Z., 57anni di Spinea, incensurato, di professione imprenditore edile. A rivolgersi ai carabinieri è stata un imprenditore 40enne del Montebellunese, costretto dall'usuraio a cedere l'attività e a chiedere aiuti finanziari ai familiari.
 
Grazie alle indagini è emersa un'altra vittima, una donna, 35enne commerciante di Portogruaro, che non riusciva più a pagare le cambiali dell'usuraio.
Ieri il gip di venezia ha convalidato la richiesta e per l'uomo si sono aperte le porte del carcere. A casa dell'usuraio veneziano sono stati ritrovati 8mila euro in contanti e cambiali per almeno 90mila euro. Dunque il giro dell'uomo era molto più ampio. E su questo si sta ora indagando i carabinieri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usuraio di Spinea arrestato a Montebelluna: tassi al 900%

TrevisoToday è in caricamento