rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Vaccinazioni e iscrizioni a scuola, le nuove indicazioni dell'Ulss2

Per i bambini/ragazzi che hanno eseguito regolarmente le vaccinazioni obbligatorie è sufficiente l’autocertificazione; i genitori devono consegnarla alla scuola compilando il modulo allegato

TREVISO Alla luce della Circolare Nazionale di ieri, 1 settembre 2017, nonché delle indicazioni fornite, sempre ieri, dal Garante della Privacy, si forniscono le seguenti nuove indicazioni in materia di vaccinazioni e iscrizione a scuola. Per i bambini/ragazzi di età compresa tra 0 e 16 anni sono obbligatorie, ai sensi della Legge 119/2017 le seguenti vaccinazioni: antipoliomielitica, antidifterica, antitetanica, anti-epatite B, anti-pertosse, anti-haemophilus influenzae tipo B, anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite, anti-varicella (solo, a partire dal 2018, per i nati dal 2017).

ISCRIZIONE A SCUOLA DEI BAMBINI CHE HANNO ESEGUITO LE VACCINAZIONI

Per i bambini/ragazzi che hanno eseguito regolarmente le vaccinazioni obbligatorie è sufficiente l’autocertificazione; i genitori devono consegnarla alla scuola compilando il modulo allegato. La documentazione comprovante quanto dichiarato con l’autocertificazione dovrà essere presentata a scuola entro il 10 marzo 2018. E’ possibile (si è in attesa di un regolamento attuativo) che  la trasmissione alla scuola di tale documentazione sia curata direttamente dall’Ulss.

ISCRIZIONE A SCUOLA DEI BAMBINI CHE NON HANNO ESEGUITO REGOLARMENTE LE VACCINAZIONI

Per i bambini/ragazzi che NON hanno eseguito regolarmente le vaccinazioni obbligatorie, MA hanno fatto formale richiesta all’Ulss di effettuare le vaccinazioni mancanti, è sufficiente l’autocertificazione relativa a tale richiesta: i genitori devono consegnarla alla scuola compilando il modulo allegato. La documentazione comprovante quanto dichiarato con l’autocertificazione dovrà essere presentata a scuola entro il 10 marzo 2018. E’ possibile (si è in attesa di un regolamento attuativo) che  la trasmissione alla scuola di tale documentazione sia curata direttamente dall’Ulss.

Per richiedere all’Ulss di effettuare le vaccinazioni mancanti, e poter quindi produrre l’autocertificazione, è consigliato inoltrare una mail al servizio vaccinale competente per territorio:  

Distretto Treviso (ex Ulss 9): puntounicovaccinazioni@aulss2.veneto.it

Distretto Pieve di Soligo (ex Ulss 7): puntounicovaccinazioni.pieve@aulss2.veneto.it

Distretto Asolo (ex Ulss 8): sisp.asolo@aulss2.veneto.it

BAMBINI ESONERATI DALL’OBBLIGO VACCINALE 

Sono esonerati dall’obbligo vaccinale, totalmente o parzialmente, i bambini che presentino una delle seguenti condizioni:

Precedente malattia naturale: il minore è esonerato dall’obbligo di vaccinazione in caso di immunizzazione a seguito di malattia naturale a cui segua un’immunità permanente.  Le malattie che danno immunità permanente sono:  Epatite B, Haemophilus influenzae,  Morbillo, Parotite, Rosolia e Varicella. Per l’esonero occorre presentare: copia della notifica di malattia infettiva (rilasciata dal medico di medicina generale,  dal pediatra di libera scelta o dall’Ulss);  attestazione di avvenuta immunizzazione a seguito di malattia naturale (rilasciata dal medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta, se del caso anche a seguito dell’effettuazione di analisi sierologica che dimostri la presenza di anticorpi protettivi).  

Presenza di un accertato pericolo per la salute del bambino/ragazzo: specifiche condizioni cliniche documentate controindicano, in maniera permanente o temporanea, l’effettuazione di una o più  vaccinazioni. Tali condizioni cliniche devono essere attestate dal medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta. 

Il  Ministero della Salute ha recentemente comunicato che l’eventuale inadempienza all’obbligo vaccinale dovuta a carenza di vaccino non potrà essere oggetto di contestazione e relativa sanzione, sino a nuova disponibilità. Sarà compito dell’Ulss attestare questo tipo di esenzione.  L’Ulss è disponibile a verificare con le famiglie e con le istituzioni scolastiche ogni situazione dubbia per evitare difficoltà nelle procedure d’iscrizione.

Sul tema vaccinazioni la Regione del Veneto , che ha chiesto alla Corte Costituzionale la sospensiva della Legge 119/2017, ha preannunciato l’emanazione, a giorni, di uno specifico provvedimento finalizzato a facilitare ulteriormente l’iter per le famiglie in tema di vaccinazioni e iscrizione a scuola. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccinazioni e iscrizioni a scuola, le nuove indicazioni dell'Ulss2

TrevisoToday è in caricamento