rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Vaccinazioni, l'Ulss2 comunica gli adempimenti per gli operatori scolastici

Entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della legge, gli operatori scolastici, sanitari e socio-sanitari è necessario presentino agli istituti scolastici e alle aziende sanitarie una dichiarazione

TREVISO In relazione alle richieste di precisazioni pervenute circa gli adempimenti previsti per gli operatori scolastici nell’ambito delle nuove norme sulle vaccinazioni si precisa che la circolare del Ministero della Salute del 16 agosto 2017 prevede che “entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto legge, gli operatori scolastici, sanitari e socio-sanitari presentino agli istituti scolastici e alle aziende sanitarie presso cui prestano servizio, una dichiarazione, resa ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, comprovante la propria situazione vaccinale” 

E’ quindi sufficiente che, entro il 5 novembre 2017, i suddetti operatori presentino un’autodichiarazione (Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà art. 47, DPR n. 445/2000).  Il modulo di autocertificazione prevede che l’operatore debba riportare quello che è a sua conoscenza.   Quindi l’operatore deve:
•        segnare le vaccinazioni che ha eseguito
•        lasciare in bianco le vaccinazioni che non ha eseguito 
•        segnare come “non ricordo” le vaccinazioni che non ricorda se ha o non ha eseguito.

All’autocertificazione non deve essere allegata alcuna documentazione (non è quindi necessario chiedere rilasci di certificati di vaccinazione o effettuare fotocopie del cartellino vaccinale). 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccinazioni, l'Ulss2 comunica gli adempimenti per gli operatori scolastici

TrevisoToday è in caricamento