Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Offre cento euro per ottenere il certificato vaccinale, medico nei guai

Il caso sarebbe avvenuto all'Hub vaccinale di Godega di Sant'Urbano. Al centro di un'indagine del nucleo Nas ci sarebbe un componente delle Usca che voleva evitare le sanzioni previste per il personale dell'Ulss 2 che rifiuta di farsi inoculare il siero anti-Covid-19

Vaccinazione anti-Covid

I carabinieri del nucleo Nas di Treviso stanno svolgendo indagini su un presunto caso di corruzione che avrebbe visto come protagonista un medico dell'Usca (unità speciale di con tinuità assistenziale). L'uomo, uno degli addetti all'anamnesi dell'Hub vaccinale di Godega di Sant'Urbano, avrebbe offerto cento euro ad un'impiegata amministrativa per ottenere un certificato vaccinale, senza però nessuna dose di vaccino ricevuta. L'indagine, partita da una segnalazione dell'Ulss 2, è condotta in questi giorni dai carabinieri del nucleo Nas di Treviso che hanno già ascoltato le versioni dei due protagonisti di questa vicenda, entrambi ora sospesi dai rispettivi ruoli presso l'Hub. Il presunto tentativo di ottenere il certificato, confermato agli investigatori dalla impiegata amministrativa (una interinale per conto della società Umana), non si sarebbe perfezionato: il medico voleva probabilmente ottenerlo per evitare le sanzioni previste per il personale sanitario che ancora rifiuta il vaccino.

Il commento del dg Benazzi

«Abbiamo trasmesso una relazione ai carabinieri dei Nas che, adesso, effettueranno tutti gli approfondimenti necessari per ricostruire i fatti». Questo il commento del direttore generale dell'Ulss 2, Francesco Benazzi, in relazione alla presunta richiesta, rivolta da un medico Usca operativo al Punto Vaccinale di Godega di Sant’Urbano a un amministrativo dello stesso Vax Point, di ottenere il certificato vaccinale pur non avendo fatto la vaccinazione. La verifica interna, con conseguente relazione immediatamente trasmessa ai Nas, è partita dopo che l’Ulss 2 ha intercettato un’inconguenza relativamente al certificato vaccinale del medico Usca. «Sui contenuti di quanto fin qui emerso - sottolinea Benazzi -  essendoci un’indagine in corso, non diciamo ovviamente nulla. Saranno i Nas a fare piena luce sull’accaduto. Anche in quest’occasione  - aggiunge il direttore generale - vanno sottolineati lo scrupolo e l’attenzione  del nostro personale che, in presenza di una situazione “sospetta”, ha immediatamente provveduto ad allertare la direzione».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Offre cento euro per ottenere il certificato vaccinale, medico nei guai

TrevisoToday è in caricamento