Val di Zoldo, cade dalla parete di roccia: 30enne ferita

L'incidente è avvenuto nella tarda mattinata di domenica lungo la Via Benvegnù alla Pala della Gigia, in Moiazza. Coinvolto anche un giovane che è rimasto illeso

L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore

Alle 11.40 circa la Centrale del 118 è stata allertata da alcune persone che avevano visto volare due persone dalla Via Benvegnù alla Pala della Gigia, in Moiazza. Mentre l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore decollava, è arrivata una seconda chiamata, da parte di una seconda cordata, che avvisava che i due rocciatori, caduti per una decina di metri dal terzo tiro, si trovavano sulla cengia assieme a loro: un ragazzo era incolume, una ragazza, L.C., 30 anni, di Conegliano, aveva invece riportato possibili traumi. Una volta individuati, l'eliambulanza ha recuperato l'infortunata con un verricello di 45 metri, per trasportarla all'ospedale di Belluno. Il compagno è invece rientrato con l'altra cordata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Schianto tra camion, chiuso il tratto Portogruaro-San Stino della A4

Torna su
TrevisoToday è in caricamento