menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Conclusa la Fiera di San Gregorio a Valdobbiadene: già si pensa all'edizione 2018

Il Sindaco Fregonese: “Una edizione speciale perché ha lanciato nuove idee di sviluppo che sapremo cogliere. Un grazie all’esercito di oltre 100 volontari”

VALDOBBIADENE Si è conclusa ieri sera, con gli scenografici fuochi d’artificio ai piedi delle Prealpi, l'edizione 2017 dell'Antica Fiera di San Gregorio. “E’ stata una edizione speciale – sottolinea il sindaco Luciano Fregonese - perché forse più di tutte quelle degli ultimi anni, ha avuto la capacità di lanciare proposte innovative ed essere di stimolo per nuovi investimenti e nuove visioni di sviluppo. Sul fronte della sostenibilità, ad esempio, sia attraverso i convegni che come proposte dagli espositori. E poi, poi sul fronte della valorizzazione del paesaggio, tutto il nostro paesaggio, non solo quello vitato”. Il pensiero dell’amministrazione va alle innovazioni tecnologiche proposte in viticoltura (come le biotecnologie per la salvaguardia della qualità dei vini di Valdobbiadene) ma anche alla grande attenzione suscitata dai progetti di recupero delle malghe e dei percorsi sul Monte Cesen.

“Posso dire che già qualcosa di nuovo si sta muovendo – aggiunge il sindaco - attraverso il nuovo strumento delle Reti d’Impresa, che possono coinvolgere realtà produttive private, del settore agroalimentare e ricettivo, ma anche Enti Pubblici. Dal canto nostro abbiamo dato l’esempio, facendo rete con la Fiera di Bessica, con la quale contiamo di sviluppare un progetto che possa attingere anche a finanziamenti”. Progetti di aggregazione pubblico/privato per lo sviluppo del territorio che vedono fortemente impegnato anche il Comune di Valdobbiadene: “Guardiamo già all’edizione della Fiera 2108 quando avremo un cantiere aperto per il recupero di Villa dei Cedri e quando potremo festeggiare il nuovo Museo della Montagna e il nuovo bivacco sul Monte Cesen”.

Ma se la Fiera è stata un successo straordinario di pubblico, con una domenica così affollata di presenze da rappresentare il migliore successo degli ultimi anni, lo si deve anzitutto a quell’esercito,  costituito da oltre 100 volontari,  che hanno lavorato per mesi alla buona riuscita dell’evento. “Grazie a tutte quelle persone che si sono impegnate a lungo – conclude Fregonese -  per organizzare e gestire questi 3 giorni di festa: grazie al personale del Comune di Valdobbiadene, alle associazioni e a tutti i volontari, agli organizzatori, agli espositori, nessuno escluso”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento