rotate-mobile
Cronaca Montebelluna / Viale della Stazione, 11

Devastano i bagni della stazione dei treni, caccia ai responsabili

Doppio raid dei vandali in stazione a Montebelluna: sabato spaccato un lavandino nel bagno degli uomini, domenica rotto un tubo in quello delle donne. Al vaglio dei carabinieri le immagini delle videocamere

Messi fuori uso, nei giorni scorsi, i bagni della stazione dei treni di Montebelluna: per due giorni di fila ignoti vandali hanno danneggiato prima i bagni degli uomini, rompendo un lavandino in ceramica, e il giorno successivo quello delle donne rompendo il tubo di scarico prima e rubandolo poche ore dopo in modo che non potesse più essere sistemato.

Sull'accaduto indagano ora i carabinieri: davanti ai bagni non sono presenti videocamere di sorveglianza ma per arrivarci è necessario passare davanti alle telecamere del binario 1. Risalendo all'orario dei due raid non dovrebbe essere troppo difficile identificare i responsabili. Nel frattempo è arrivata la dura condanna da parte del sindaco Adalberto Bordin che ha definito il doppio raid vandalico "ingiustificabile". Dalle prime ricostruzioni gli autori sarebbero un gruppo di giovani che da settimane è solito bivaccare nei pressi della stazione ferroviaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Devastano i bagni della stazione dei treni, caccia ai responsabili

TrevisoToday è in caricamento