Vandali decapitano le statuine in polistirolo del presepe diffuso: residenti indignati

E' successo nelle scorse ore a Mansuè. Il danno, subito evidente, ha scatenato le polemiche sui social. Per molti sarebbe colpa di alcuni ragazzi della zona

Foto dal gruppo Facebook (Sei di Mansuè se...)

A Mansuè sono ore di polemica, sia sui social che in strada. A scatenare l'ira dei cittadini sono infatti alcuni atti vandalici che negli ultimi giorni hanno colpito i presepi diffusi creati sia nei giardini privati che in quelli pubblici su tutto il territorio comunale. Dalle pecorelle abbattute alle statue in polistirolo decapitate, con tanto di testa abbandonata poco distante. Atti vandalici probabilmente posti in essere da alcuni ragazzi della zona, forse per divertirsi, per fare una bravata. Sta di fatto che i residenti sono indignati e arrabbiati per un comportamento insulso e dannoso per l'armonia dell'intera comunità. «Statue decapitate, pecorelle buttate per terra. Quel giardino è privato e chi si è preso la briga di andare a fare questi dispetti ha commesso un danno presso un’abitazione privata! - si legge in uno dei tanti commenti su Facebook - Ma al di là di questo, che è comunque un gesto da condannare per la sua stupidità, mi dispiace per le persone che hanno lavorato (e non poco), per cercare di rendere l’atmosfera natalizia nel nostro paese, si corre il rischio che si stanchino di fare, se il risultato è vedere le proprie fatiche distrutte dalla stupidità di pochi».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Covid nelle scuole della Marca: 8 classi in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento