rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Ponte della Gobba

Restera, vandalo distrugge due capitelli e un murales di "Subsculture"

Le tre opere, inaugurate all'interno del festival "Anthropica", sono state vandalizzate nelle vicinanze del Ponte della Gobba. Il responsabile è stato fermato in flagrante dalla polizia ma il collettivo non lo denuncerà

Mercoledì15 dicembre tre opere realizzate dal collettivo artistico "Subsculture" durante il festival Anthropica lungo la Restera di Treviso sono state brutalmente vandalizzate e distrutte.

capitello-restera-2

«Fa parte dell'esperienza, dell'esperimento sociale che via via va ampliandosi di creature che popolano la giungla urbana che ogni giorno passa lungo il Sile - scrivono su Facebook i vertici di "Subsculture" - Lo avevamo messo sul piatto fin dall'inizio (la possibilità che una o più opere venissero vandalizzate), in ogni caso si tratta sempre di nostre creazioni lasciate libere, quindi come madri che vedono i figli sbucciarsi le ginocchia o prenderle da un bullo lo accettiamo, ma un pochino ci dispiace». Il collettivo ha chiesto di poter incontrare il vandalo che ha distrutto le tre installazioni, due capitelli bianchi e un murales realizzati in prossimità del Ponte della Gobbia. Nonostante il colpevole sia stato fermato in flagrante dalla polizia, "Subsculture" da deciso di non denunciarlo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Restera, vandalo distrugge due capitelli e un murales di "Subsculture"

TrevisoToday è in caricamento