Cronaca

Finto profugo programma le nozze con un'italiana: i vigili mandano a monte il matrimonio

Lo straniero, nigeriano, fermato per un controllo: il suo passaporto era falso. La polizia locale di Vazzola scopre che era in Italia dal 2001 e aveva una lunga sfilza di precedenti penali e condanne

VAZZOLA Era tranquillo e sicuro della sua nuova identità il giovane nigeriano che nella giornata di ieri è incappato nei controlli degli uomini del Comando della Polizia Locale Sinistra Piave, in località Visna’ frazione del Comune di Vazzola, esibendo un passaporto nuovo di zecca che, però, non ha convinto gli agenti pronti a voler andare a fondo alla questione. Condotto presso i locali del Comando in Cimadolmo, il giovane ha dichiarato di essere in Italia da poco piu di un anno e di aver affrontato la famosa attraversata del Canale di Sicilia.

Il documento di cui era in possesso è stato sottoposto all’analisi da parte del personale preposto al controllo e lotta al falso documentale risultando genuino nel supporto con dubbi sulle modalità di rilascio ed assenza di visti. Il giovane è stato dunque condotto presso il Comando della Polizia Locale di Treviso e sottoposto ai rilievi fotografici e dattiloscopici, contestualmente il personale del Laboratorio Analisi Documentali (L.A.D.) della municipale Trevigiana effettuava accurati controlli sul documento esibito.

Tre gli alias risultanti o meglio identità di cui il nigeriano era in possesso ed utilizzate in passato, presente sul territorio italiano dal lontano 2001 sotto diversi nomi aveva collezionato anche arresti e condanne per spaccio e violenza.

Certo che la nuova identità lo avesse messo definitivamente al riparo dalle malefatte del passato, aveva anche programmato un imminente matrimonio con cittadina italiana, senza far però i conti con l’occhio lungo della municipale. Scattati per lui i provvedimenti del caso anche legati alle sue precedenti identità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finto profugo programma le nozze con un'italiana: i vigili mandano a monte il matrimonio

TrevisoToday è in caricamento