menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ingresso del negozio "Parrucchieri Giò"

L'ingresso del negozio "Parrucchieri Giò"

Vetrina in frantumi e danni, parrucchiera nel mirino dei vandali

«Forse a qualcuno da' fastidio che lavoro»: Giovanna Florian, titolare del negozio "Parrucchieri Giò" di Vedelago non riesce a darsi pace per quanto sta avvenendo nelle ultime settimane. Gli episodi sono stati denunciati dai carabinieri

Prima una vetrina presa a sassate (o colpita con altri oggetti contundenti), poi un portabici distrutto, oltre a sacchetti di rifiuti gettati nel cestino un giorno si e l'altro pure. Da qualche settimana un negozio, "Parrucchieri Giò" di via Filippo Neri, a Vedelago, è finito nel mirino dei vandali. Si tratta di un fenomeno nuovo: nulla di tutto ciò era mai accaduto in questa zona, prima del lockdown. I danni provocati ammontano a diverse migliaia di euro e la titolare del negozio, Giovanna Florian, è stata costretta a rivolgersi ai carabinieri per denunciare il fatto.

«Qualche giorno fa hanno rotto la vetrata che abbiamo dovuto sostituire perchè crepata -spiega Giovanna- poi il portabici devastato, hanno tolto con le mani il cartello e lo hanno distrutto. Ultimanente negli ultimi 15 giorni, spesso, di notte, qualcuno riempie il cestino esterno con immondizie non mie».

Qualche sospetto? «Non saprei a chi dare la colpa -conclude- penso siano dei ragazzini che non sanno cosa fare. Ho dovuto sborsare 4mila euro la sola vetrata: è evidente che a qualcuno da' fastidio che lavoro. Sono 8 anni e mezzo che son li e non era successo nulla. Con la crisi post-Covid fare un danno del genere è pesante per il nostro bilancio. C'è già stata una valanga di spese, ci mancava anche questa, ai danni al negozio. Non volevano entrare, un ladro sarebbe entrato, volevano solo danneggiarmi». E' probabile che Giovanna sarà costretta, nei prossimi giorni, ad installare un sistema d'allarme e telecamere di videosorveglianza, per mettere fine ad una situazione insostenibile.

Riguardo i recenti atti di vandalismo ai danni del negozio "Parrucchieri Giò" di Vedelago“, interviene il sindaco di Vedelago: «Sono davvero dispiaciuta per l’inspiegabile ripetersi di questi deprecabili atti che non trovano alcune fondamento. Gli imprenditori, gli artigiani ed i commercianti locali ce la stanno mettendo tutta e stanno facendo l’impossibile per cercare di superare questo particolare momento: a maggior ragione, pertanto, ritengo che quelli perpetrati siano dei gesti ignobili. In questa situazione così difficile, a qualcuno avanza pure tempo e voglia per questi gesti vandalici? Lo trovo inconcepibile. Faccio presente che attualmente tutte le videocamere sono in funzione e sono sorvegliate dalla Polizia locale in collegamento dai Carabinieri. Inoltre, recentemente abbiamo presentato un progetto per Vedelago di circa 80.000 euro per l’installazione di ulteriori 7 telecamere ambientali di contesto e 7 per la lettura targhe. Esprimo solidarietà a Giovanna confermano la completa disponibilità da parte del Comune. Lasciamo lavorare le forze dell'ordine ed i Carabinieri in particolare che godono della nostra massima fiducia e speriamo che, oltre ad individuare i responsabili, questi fatti non si ripetano mai più».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Si finge fruttivendolo, deruba un 61enne e fugge

  • Attualità

    Giornata della memoria: le iniziative a Treviso e provincia

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento