rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Cronaca Vedelago

Rapimento di Vedelago, scoperte altre sette rapine ad opera dei giovani arrestati

I tre giovani arrestati lo scorso febbraio si erano resi responsabili di altre sette rapine da giugno 2022 al febbraio di quest'anno. Solo cinque di queste erano state denunciate. La posizione degli arrestati, tra cui un minorenne, si aggrava

Le indagini sui tre giovani, uno dei quali minorenne, arrestati in flagrante nel casolare abbandonato di Vedelago lo scorso 18 febbraio per rapina e sequestro ai danni di un 50enne della zona, hanno portato alla luce altre sette rapine messe a segno dagli arrestati con modalità del tutto analoghe, ai danni di altrettante vittime residenti nelle province di Treviso (cinque), Vicenza (uno) e Trento (uno).

L’attività investigativa, coordinata dalle Procure della Repubblica presso il tribunale di Treviso e per i minori di Venezia, ha permesso attraverso l'analisi dei social utilizzati dagli indagati per contattare le loro vittime, di scoprire i nuovi casi avvenuti tra giugno 2022 e febbraio 2023, attirate in luoghi isolati ubicate tra i Comuni di Castelfranco Veneto e Vedelago, hanno subìto rapine con modalità del tutto analoghe a quelle dell’evento del 18 febbraio scorso. Solo due delle sette rapine erano però state denunciate alle forze dell'ordine, motivo per cui i militari dell’Arma hanno provveduto, di recente, alla convocazione presso gli uffici della compagnia di Castelfranco Veneto delle altre 5 vittime identificate, le quali, rassicurate dagli operanti, hanno riferito utili circostanze sulle aggressioni patite. La posizione dei tre giovani, ritenuti gravemente indiziati dei delitti di rapina aggravata, sequestro di persona, indebito utilizzo di strumenti di pagamento e porto di oggetti atti ad offendere, è oira al vaglio delle rispettive autorità giudiziarie dopo le nuove rapine scoperte.  

«Come difensori - dice l'avvocato Elisa Berton, che assiste il principale dei tre ragazzi indagati - non sappiamo nulla. Sulle indagine c'è il segreto istruttorio e comunque la Procura non ci ha ancora avvisato del deposito della consulenza relativa ai telefoni degli assistiti»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapimento di Vedelago, scoperte altre sette rapine ad opera dei giovani arrestati

TrevisoToday è in caricamento