rotate-mobile
Cronaca Vedelago / Via Stazione

Capannone trasformato in abitazione, sequestro di hashish, ecstasi e speed

Controllo della polizia stradale in via Stazione ad Albaredo di Vedelago. Un 36enne, nativo di Monastier, è stato arrestato. Viveva in un complesso industriale e gli agenti sospettavano la presenta di un'officina abusiva

VEDELAGO Aveva adattato un capannone industriale trasformandolo in abitazione in cui vivere e in cui lavorare come meccanico. All'interno della "casa", regolarmente affittata, nascondeva però vari tipi di droghe tra cui hashish, pasticche di ecstasi e speed. Questo quanto hanno trovato gli agenti della polizia stradale di Castelfranco durante un controllo effettuato giovedì poco dopo le 12 ad Albaredo di Vedelago, in via Stazione. Il "padrone di casa", già noto alle forze dell'ordine, era finito nel mirino dei poliziotti per il sospetto, segnalato da alcuni residenti, che svolgesse abusivamente l'attività di meccanico. Si tratta di un 36enne, G.A., nato a Monastier ma di fatto domiciliato a Vedelago: per lui è scattato l'arresto per spaccio di sostanze stupefacenti (rinvenuti anche un bilancino di precisione e sostanze da taglio): attualmente si trova ai domiciliari. Nel piazzale dell'area, in cui vi sono vari capannoni e due abitazioni, sono stati trovati un camper e un'auto che il 36enne si apprestava a riparare al momento del controllo da parte della polstrada.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capannone trasformato in abitazione, sequestro di hashish, ecstasi e speed

TrevisoToday è in caricamento