rotate-mobile
Cronaca Paese

Vende auto su internet e viene pagato con bonifico falso

Disavventura per un giovane di Udine. Messa in vedita l'auto su internet è stato contattato da un 25enne di Paese, che poi è sparito con l'auto senza pagare la somme pattuita

Aveva pensato di mettere in vendita online la sua auto, una Mitsubishi Lancer, ma è stato vittima di una truffa.

Un 28enne di Udine, nei giorni scorsi, aveva pubblicato sul web l'inserzione. Dopo poco era stato contattato da un nomade di 25 anni residente a Paese, specializzato nei raggiri tecnologici.

Tutto sembrava filare via liscio e dopo alcuni contatti telefonici l'accordo era stato trovato: 17.500 euro. Il giovane di Udine, accompagnato dal padre e dal fratello, si è dunque recato nella Marca per farsi dare i soldi e vedere l'auto. Il nomade truffatore aveva già messo a segno diversi colpi di questo tipo, sempre con lo stesso modus operandi, ovvero ricorrendo a un bonifico bancario fasullo.

I quattro si sono recati davanti ad una banca ed hanno atteso fuori che il coompratore uscisse. Il nomade ha assicurato di aver fatto il bonifico, ma non ha esibito il cedolino. I tre si sono comunque fidati e si sono recati all'ufficio anagrafe del Comune di Paese per effetttuare il passaggio di proprietà.

Ma qui qualcosa è andato storto: l'impiegata del Comune infatti ha riconosciuto il truffatore e ha chiamato le Forze dell'ordine, che però hanno tardato ad arrivare. Il venditore era convinto però di portare a termine la vendita dell'auto.

Una decisione maldestra e fatale: con il passaggio di proprietà l'auto si è volatilizzata e del bonifico a suo favore nemmeno l'ombra.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vende auto su internet e viene pagato con bonifico falso

TrevisoToday è in caricamento