menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Veneto agricoltura, confermati contratti a 58 operai stagionali

L'azienda regionale è stata posta in liquidazione e dal 1° gennaio 2017 diventerà Agenzia regionale per l’innovazione del settore primario

TREVISO La Giunta regionale, con un provvedimento proposto dall’assessore all’Agricoltura Giuseppe Pan, ha autorizzato  il proseguimento di contratti  a tempo determinato degli operai stagionali agricoli e forestali di Veneto Agricoltura. “Abbiamo così garantito continuità ai contratti in essere, integrando il monte ore già autorizzato per gli stagionali, in modo da assicurare le prosecuzione dei progetti intrapresi da Veneto Agricoltura – spiega l’assessore Pan – Nella ‘mission’ dell’azienda, che ora diventa agenzia per l’innovazione nel settore primario,  i progetti di ricerca e innovazione per sostenere e potenziare lo sviluppo delle attività agricole zootecniche e forestali sono strategici e vitali per creare opportunità di reddito e sostenibilità ambientale.  Il nostro primo obiettivo è pertanto rafforzare e qualificare l’attività di ricerca e sperimentazione dell’agenzia, con la collaborazione del nuovo direttore Alberto Negro, assicurando continuità a quei progetti che migliorano la nostra agricoltura e sono utili per qualificare e rendere più competitive le imprese venete”.

Le autorizzazioni deliberate dalla Giunta (con la delibera n. 1543/2016) sono relative a 58 stagionali per l’anno in corso (tra operai a tempo determinato e incarichi interinali o in regime di somministrazione) e trovano copertura finanziaria nell’avanzo della gestione liquidatoria dell’ente. Veneto Agricoltura, infatti, è stata posta in liquidazione e, dal 1° gennaio 2017, diventerà Agenzia regionale per l’innovazione del settore primario.

Nel contempo la delibera specifica che la prosecuzione dei contratti a tempo determinato oltre il limite della gestione liquidatoria è compatibile con l’impegno assunto di ridurre del 20% gli oneri finanziari dell’ente; e chiarisce che per tali contratti non son contemplate eventuali successive stabilizzazioni a tempo indeterminato, ma sono funzionali al completamento dei progetti in essere. “Questo è l’impegno che la Giunta aveva preso  nei confronti dei lavoratori interessati e nei ripetuti confronti sindacali di questi mesi – sottolinea il vicepresidente Gianluca Forcolin, con delega al bilancio – Ringrazio il commissario straordinario Nezzo per la puntuale gestione della fase liquidatoria che ha consentito di liberare le risorse per l’avvio delle progettualità e il riavvio, quindi, dei contratti a tempo determinato”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Schianto tra due moto e un'automobile: morto un centauro 25enne

  • Cronaca

    Lutto a Follina, l'alpino Mario Naibo è andato avanti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento