Cronaca

Si cala dalla finestra con le lenzuola e scappa dalla comunità, arrestato in stazione

Il 34enne ha violato le disposizioni stabilite dal magistrato di sorveglianza di Verona, ma è stato fermato allo scalo ferroviario di Porta Nuova dagli agenti della Polfer ed è finito in manette

I controlli della polfer

Evaso da una comunità terapeutica, un 34enne cittadino italiano di origine marocchina, residente in provincia di Treviso, è stato arrestato domenica  mattina dalla Polizia Ferroviaria di Verona Porta Nuova. Gli agenti Polfer stavano svolgendo i consueto controlli sui viaggiatori in stazione, quando hanno identificato l'uomo che, oltre ad essere pregiudicato per rapina e spaccio di sostanze stupefacenti, era evaso con il classico sistema delle lenzuole annodate per calarsi dalla finestra. Una volta fermato, è così finito un manette per non aver rispettato l’obbligo della detenzione domiciliare stabilita dal Magistrato di Sorveglianza di Verona.

Accompagnato negli uffici per ulteriori accertamenti, è emerso che, negli ultimi tre anni, non ha rispettato l’obbligo di rimanere presso il domicilio stabilito dall’Autorità Giudiziaria in altre due occasioni. Lunedì mattina il giudice, dopo aver convalidato il provvedimento, ha disposto il ripristino della misura degli arresti domiciliari presso la stessa comunità terapeutica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si cala dalla finestra con le lenzuola e scappa dalla comunità, arrestato in stazione

TrevisoToday è in caricamento