Prenotano il viaggio di nozze ma il matrimonio salta: caos rimborsi

Caos vacanze post Covid. L'associazione Consumatori 24 è intervenuta in aiuto di una futura sposa trevigiana vincolata a un accordo con l'agenzia di viaggio. Decine le richieste simili

Luna di miele (Immagine d'archivio)

In moltissimi, già da inizio anno, pianificano le ferie progettando, organizzando e prenotando viaggi. Vacanza è sinonimo di relax, oltre che per alcuni può rappresentare un evento importantissimo, unico nella vita, come nel caso di una luna di miele.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Purtroppo però, con la recente diffusione del Covid-19 che ha coinvolto tutto il territorio nazionale, oltre numerosi stati del Mondo, i programmi e le vacanze dei turisti hanno dovuto essere rivisti. Numerosi sono stati i viaggi annullati nell'ultimo periodo e i disagi causati da spostamenti di orario o addirittura di giorno per quanto riguarda tratte aeree, treni e traghetti, parzialmente rientrato dopo la fine dello stato di emergenza e il conseguente via libera per gli spostamenti in Italia o all'estero. Moltissime sono state le segnalazioni giunte presso l'associazione Consumatori 24, alcune anche molto particolari o delicate. Tra queste, la storia della signora D.G, residente a Treviso. La donna aveva programmato il viaggio di nozze tramite un’agenzia dedicata con destinazione Stati Uniti e Repubblica Dominicana, tuttavia per la totale copertura dell’importo di viaggio erano previsti e fondamentali i contributi dei parenti invitati alle nozze. Non potendo organizzare il matrimonio vista l'emergenza nazionale, la futura sposa si è trovata vincolata in un accordo per un servizio di cui non avrebbe potuto usufruire. L'associazione Consumatori 24, con diverse sedi nel territorio nazionale tra le quali Treviso, Padova e Verona, si è tempestivamente attivata aprendo una pratica e diffidando le compagnie in questione per accelerare un riscontro e favorire l’esito positivo delle richieste di rimborso e di annullamento degli accordi sottoscritti, ma non rispettati a causa di necessità sopravvenuta. Numerose decine di utenti, avviliti, si sono trovati costretti a sottoporre il caso a valutazione di un esperto per far valere i propri diritti. «Come in questi casi, molte volte in presenza di un evento non prevedibile in sede di sottoscrizione di un accordo è possibile intervenire - riferisce uno dei responsabili di Consumatori24 - pertanto, chiunque dovesse riscontrare una problematica di questo genere e necessitasse di un supporto al fine della risoluzione della stessa, può contattarci ai riferimenti presenti nel nostro. Siamo disponibili a fare una valutazione del caso e ad offrire competente assistenza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

  • Focolaio Covid a La Madonnina di Treviso: trovate 9 persone positive

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento