rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Cronaca Follina

Vigneti, "Progressiva saturazione del territorio agricolo nei Comuni della Docg"

Un incontro del gruppo “Per i Nostri Bambini” e AIDO "Maria Rosa Biz" sul tema “Viticoltura e cambiamenti d’uso del suolo in Vallata”

FOLLINA L'incontro pubblico del 30 Novembre scorso svoltosi nella futura sede del Comune di Follina, promosso dai gruppi “Per i Nostri Bambini” e AIDO "Maria Rosa Biz" sul tema “Viticoltura e cambiamenti d’uso del suolo in Vallata” tenuto dal Dr. Matteo Basso, ricercatore dello IUAV di Venezia, ha raccolto un pubblico numeroso, interessato e partecipe.Il Dr. Basso ha esposto la ricerca sui cambiamenti d’uso del suolo in Vallata e in tutta la Docg conseguenti all’espansione delle superfici a vigneto, a partire dalla rielaborazione di dati regionali (Carta della Copertura del Suolo e Schedario Viticolo Veneto). La ricerca ha evidenziato la progressiva “saturazione” del territorio agricolo nei 15 Comuni della Docg (quasi la metà coperto da vigneti), nonché la percentuale di conversione di seminativi, prati, pascoli e aree boscate in nuovi impianti di vigneto a Glera. 

E’ seguito un interessante dibattito con i cittadini sul presente e sul futuro della nostra Vallata e di tutta l'area Docg, confrontando leproblematiche,le possibili soluzioni e il ruolo degli strumenti di pianificazione territoriale nella regolamentazione della pratica della viticoltura. Erano presenti numerose associazioni ambientaliste attive nel territorio, assenti invece i rappresentanti delle Istituzioni locali il cui compito è indagare la realtà in cui viviamo e proporre politiche a tutela dei cittadini e del territorio che hanno scelto di amministrare. Durante la serata il gruppo “Per i Nostri Bambini” ha continuato la raccolta firme per vietare l’uso dei pesticidi di sintesi e impedire l’impianto di nuovi vigneti nei comuni di Cison di Valmarino, Follina e Miane.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigneti, "Progressiva saturazione del territorio agricolo nei Comuni della Docg"

TrevisoToday è in caricamento