menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giovanni Gagno

Giovanni Gagno

Negoziante ucciso a Villorba, attesa per l'esito dell'autopsia

Giovanni Gagno, 80 anni, è deceduto a Villorba dopo essere stato spintonato a terra da un 40enne di Ponzano Veneto, Marco Braido, che risulta indagato dalla Procura di Treviso per il reato di omicidio preterintenzionale. L'esame autoptico sarà condotto dal medico legale Alberto Furlanetto

Sarà l'autopsia a chiarire le cause della morte di Giovanni Gagno, 80 anni, l'anziano deceduto a Villorba dopo essere stato spintonato a terra da un 40enne di Ponzano Veneto, Marco Braido, che risulta indagato dalla Procura di Treviso per il reato di omicidio preterintenzionale. L'esame autoptico sarà condotto dal medico legale Alberto Furlanetto. La difesa del 40enne ha nominato come consulente Valentina Zamai mentre la famiglia di Gagno si è affidata a Michele Cottin.

Giovedì mattina, di fronte alla casa dei Gagno è presente un furgone con alcuni operai che dovevano scaricare un condizionatore e altro materiale: il mezzo ostruiva però in parte la carreggiata, impedendo ad altri mezzi di proseguire nel percorrere lo sterrato. Proprio la presenza del veicolo è la miccia che avrebbe fatto scoppiare la lite. Marco Braido, in visita ai suoceri che vivono poco distante da li, lamenta difficoltà nel superare l'ostacolo rappresentato dal furgone, e chiede agli operai di spostarlo. Questi avrebbero eseguito quanto richiesto da Braido che però avrebbe poi posteggiato l'auto in modo da non permettere più agli operai di riportare il furgone di fronte a casa di Gagno. 

Tra gli operai e il 40enne nasce uno scontro verbale molto acceso: il trambusto porta Settima Scattolin, la moglie di Giovanni Gagno, a controllare quanto stava avvenendo. In difesa della donna, impegnata a discutere animatamente con Braido (tra i due non corre buon sangue dai tempi in cui l'uomo era il loro vicino di casa), interviene il marito e la situazione degenera. Il 40enne, al culmine dello scontro, avrebbe spintonato l'anziano a terra. Sul posto, oltre agli infermieri del Suem 118, giungono i carabinieri di Villorba che hanno raccolto le testimonianze dei presenti e del ponzanese con cui Gagno si era scontrato. In quadro clinico dell'anziano, già compromesso, si fa critico con il trascorrere delle ore, fino al tragico epilogo di venerdì mattina quando l'80enne viene dichiarato morto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento