rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Villorba

Malore fatale lungo il sentiero: escursionista muore a 57 anni

La tragedia nel primo pomeriggio di domenica 23 gennaio a circa un chilometro di distanza dal rifugio Marcesina. Sandro Simioni, residente a Villorba e padre di due figlie, si è accasciato a terra privo di vita

Tragedia nel primo pomeriggio di domenica 23 gennaio. Verso le ore 14.15 il 57enne Sandro Simioni ha perso la vita per un malore improviso che lo ha fatto cadere a terra privo di sensi mentre si trovava con la moglie ed alcuni amici lungo il sentiero che porta verso la Val Maron, a circa un chilometro di distanza dal rifugio Marcesina.

Sul posto è stato mandato l'elicottero di Treviso emergenza, atterrato a venti metri dal gruppo impegnato nel tentativo di rianimare l'escursionista, residente a Villorba. Equipe sanitaria e tecnico di elisoccorso sono subentrati nelle manovre, andate avanti per oltre 40 minuti. Il medico di turno non ha però potuto fare altro che constatare il decesso dell'escursionista. La salma di Simioni è stata trasportata a valle dall'elicottero. Due motoslitte del Soccorso alpino di Asiago sono arrivate fino alla Val Maron per andare incontro ai compagni dell'escursionista, rientrati insieme ai carabinieri di Enego. Sposato con due figlie, Simioni era originario di Conegliano e lavorava all'Audi Zentrum di Treviso. La sua scomparsa ha lasciato senza parole familiari e conoscenti, sconvolti per una tragedia tanto improvvisa quanto inaspettata.

sandro-simioni-2

Il commento del sindaco di Villorba

«Dispiace davvero molto per quanto accaduto al nostro concittadino in un momento che avrebbe dovuto essere di sola serenità. Sono vicino alla famiglia in questo triste momento» le parole di Francesco Soligo, primo cittadino di Villorba.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malore fatale lungo il sentiero: escursionista muore a 57 anni

TrevisoToday è in caricamento