menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri in azione

I carabinieri in azione

A rubare con una bimba di 11 anni, nomade 25enne arrestata

Ladra in azione al "Famila" di Villorba: la malvivente, fermata dai carabinieri di Treviso con un bottino di 320 euro, aveva raccontato che la piccola era sua figlia ma non era vero

Ieri sera, verso le ore 18.30, i carabinieri del nucleo radiomobile di Treviso hanno arrestato, per furto aggravato, una nomade 25enne, F.S., di origine romena e senza fissa dimora, con precedenti specifici. La donna, che si trovava in compagnia di una bambina di 11 anni che diceva di essere la figlia, dopo aver manomesso il congegno anti-taccheggio di alcuni prodotti in vendita al "Famila" di Villorba si impossessava di alcuni capi di abbigliamento nonché di prodotti per l’igiene personale del valore complessivo di 320 euro.

Dopo l’arresto la donna è stata trattenuta nelle camere di sicurezza del comando di via Cornarotta in attesa di comparire davanti al Tribunale per l’udienza di convalida che si è svolta in mattinata e ha portato il giudice ad emettere una condanna a quattro mesi di reclusione. Viste le tante condanne pregresse la 25enne rimane per ora rinchiusa in carcere. La minore, invece, è stata affidata a familiari conviventi. La refurtiva è stata restituita al proprietario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Scuola elementare "Ancillotto": «In isolamento tutte le classi»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento