menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Europa più vicina a Villorba grazie al rugby: pronto il gemellaggio con Arnac-Pompadour

E' il noto rugbista francese Pierre Villepreux il ponte d'unione tra i galletti e la Marca trevigiana. All'evento ci sarà anche il sindaco della città istriana di Dignano

VILLORBA Il gemellaggio tra Villorba e Arnac-Pompadour è ormai inevitabile: l’anello che unisce i due Comuni al legame imminente è Pierre Villepreux, uno dei rugbisti più famosi al mondo sia per il suo passato da giocatore sia per quello da allenatore e da docente universitario. I suoi libri sul rugby contengono tutt’ora le basi metodologiche e pedagogiche usate dalla maggior parte delle Federazioni internazionali.

Pierre Villepreux, nato ad Arnac-Pompadour, ha sempre considerato Villorba la sua seconda città, tanto è vero che nel 2012 – in occasione del centenario del suo club, il Rugby Pompadour – ha chiesto la partecipazione ai festeggiamenti anche della squadra dei Ricci del Villorba Rugby. Lunedì 22 e martedì 23 agosto sarà invece il sindaco della città natale di Villepreux, Alain Tisseuil, accompagnato dalla prima cittadina di Oberelsbach – città già gemellata con Arnac-Pompadour – a far visita a Villorba. L’incontro con il sindaco Marco Serena, gli assessori, i consiglieri e ovviamente con tutto il Rugby Villorba avverrà alle 11 in Villa Giovannina. L’Amministrazione comunale ha chiesto la partecipazione anche di Klaudio Vitasovic sindaco di Dignano, città della regione istriana. Italia, Francia, Germania e Croazia saranno quindi le quattro nazioni che Villorba riunirà attorno allo stesso tavolo in prospettiva di futuri progetti di cooperazione.

Tra Dignano e Villorba, già da due anni, è attivo un gemellaggio scolastico che vede le scuole elementari di entrambe le città coinvolte in un progetto di valorizzazione e integrazione culturale. “I rappresentanti di quattro Paesi europei a Villorba” commenta il sindaco Marco Serena “sono i veri testimoni di una concreta possibilità di cooperazione internazionale. La volontà, come spesso accade, parte dalle persone o dalle piccole comunità che credono nella condivisione di problemi e di risorse”. Nelle due giornate di permanenza sono previste visite ad alcune realtà produttive del territorio. La partecipazione all’accoglienza degli ospiti istituzionali è stata estesa anche all’assessore al Turismo della Regione del Veneto Federico Caner e al presidente della Provincia di Treviso Leonardo Muraro. Gli interpreti saranno alcuni ragazzi del Progetto Giovani di Villorba che da poco hanno concluso l’Erasmus in Francia e in Germania.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Covid, lezioni all'aperto per la scuola media di Silea

  • Attualità

    «Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento