menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un 50enne è a processo per un credito di 15 mila euro

Un 50enne è a processo per un credito di 15 mila euro

Gli devono 15mila euro, lui li minaccia e finisce a processo

Protagonista un 50enne di Villorba che vantava il credito verso una coppia, presa anche a schiaffi perché non lo voleva pagare

Un 50enne di Villorba, nel giusto perché avanzava il corrispettivo di un lavoro, nel reclamare il suo credito ci è andato particolarmente pesante: «Non ho paura di niente - ha detto alla coppia debitrice - ha ancora tutta la condizionale, do fuoco alla macchina, girerai con la sedie a rotelle". E così, inevitabilmente, è passato dalla parte del torto ed è a processo con l'accusa di esercizio arbitrario delle proprie ragioni. I fatti risalgono al giugno del 2015 e sarebbero andati avanti fino al settembre del 2016. Dopo aver fatto dei lavori in casa l'uomo ha un credito di 15 mila euro nei confronti di una coppia di Villorba. Soldi che però i due, entrambi 40enni, per dei motivi che verranno appurati soltanto nel prosieguo del processo non ha nessuna intenzione di tirare fuori.

Comincia così un lungo periodo in cui, convinto che le vie spicce siano più efficaci di quelle legali, si da ad un vero e proprio tormento. Arriva persino al punto di mettere le mani addosso alla coppia: un giorno li affronta, chiede il denaro e al diniego schiaffeggia sia lei che lui. A quanto riportato dalle vittime nei pressi della casa si sarebbe fatto vedere anche un albanese, un presunto pluripregiudicato, che avrebbe chiesto i soldi al posto del 50enne.

Il processo, giunto ormai all'epilogo, starebbe comunque per risolversi. Gli avvocati, Jacopo Stefani per la parte offesa e Fabrizio Santoro per l'imputato, sarebbero alla ricerca di una soluzione che preveda il pagamento di parte del credito e la remissione della querela.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento