rotate-mobile
Cronaca Villorba / Strada Statale Pontebbana

Dalla sua auto scende una lucciola. Multato, nega: “Non vado a donne”

Un 70enne con diversi precedenti per reati contro il patrimonio e stupefacenti è stato colto a Villorba mentre contrattava con una prostituta. In risposta alla multa dei carabinieri, ha tentato di negare l'accaduto

In seguito allo spiaevole episodio della lucciola di Mogliano Veneto presa a bastonate all’alba, i carabinieri hanno svolto un’operazione antiprostituzione nella zona del Terraglio, tra Preganziol e Mogliano, e sulla Pontebbana a VIllorba, Fontane e Carità.

Un cliente, notato da una pattuglia mentre sostava in un distributore di carburante a Villorba insieme a una lucciola, è stato multato. 200 euro, vista l’ordinanza della polizia urbana, che vieta la contrattazione di prestazioni sessuali nel comune. L’uomo, un trevigiano 70enne pregiudicato per reati contro il patrimonio e stupefacenti, ha tentato di negare, senza risultato.

Altra multa, invece, per due lucciole: un’albanese 28enne, ignara dell’esistenza dell’ordinanza comunale, teneva atteggiamenti atti a farsi notare da qualche cliente, con abiti succinti.

L’altra è stata vista scendere dall’auto di un cliente, una rumena di 20 anni con diversi precedenti per furto aggravato, che si è opposta alla contravvenzione sostenendo di non avere denaro per pagarla.

Sono 12, invece, le prostitute controllate sul Terraglio, tutte rumene di una fascia d’età che va dai 18 ai 41 anni.

Le giovani non sono state multate, visto che l’ordinanza comunale, che vieta alle ragazze di lavorare nel territorio, è scaduta da poco. Tutte erano provviste di documenti identificativi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla sua auto scende una lucciola. Multato, nega: “Non vado a donne”

TrevisoToday è in caricamento