Tiziano e Tintoretto in mostra a Carità di Villorba

La Barchessa di Villa Giovannina ospiterà la mostra “Ritratti” dal 1 novembre al 26 dicembre. Tra le opere esposte anche quelle degli artisti veneti del XXI secolo

VILLORBA La mostra “Ritratti” organizzata da ARTIKA in collaborazione con la Città di Villorba nella Barchessa di Villa Giovannina, aprirà al pubblico il 1 novembre esi chiuderà il 26 dicembre. Il progetto dal respiro internazionale e che chiamerà a Villorba sicuramente un pubblico preparato ed attento, è stata curata da Daniel Buso e Walter Zuccolotto. La mostra nel suo insieme intende dare vita ad un ciclo di esposizioni, di cui “Ritratti” può diventare la pietra miliare: saranno infatti rassegne che fondono classicità e contemporaneità. “Accostando
capolavori del passato ad opere di nuovi artisti è possibile attualizzare i primi ed offrire ai visitatori uno strumento in più - dicono i curatori - per comprendere appieno le evoluzioni vorticose dell’arte di oggi.” La mostra esplora uno dei generi più diffusi nella storia dell’arte, ovvero il ritratto, attraverso le opere di alcuni maestri del Rinascimento Veneto e di un gruppo selezionato di artisti contemporanei. Tutti gli artisti contemporanei sono presenti negli archivi pubblicati dalla Fondazione Bevilacqua La Masa, realtà che fin dai primi anni del ‘900 individua e promuove le nuove promesse in ambito artistico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ospite, tra i contemporanei, è l’artista Walter Davanzo, invitato per l’occasione con una selezione di opere prodotte nell’ultimo decennio. Sperimentazione e classicità per offrire al visitatore l’immagine di due scuole vicine geograficamente ma separate da cinque secoli. I classici di riferimento sono alcuni tra i grandi nomi della Pittura Veneta come Tiziano, Tintoretto, Paris Bordone, Jacopo Bassano e Cesare Vecellio; mentre i contemporanei sono stati scelti tra le numerose “promesse” che hanno mosso i primi passi nell’orbita della Fondazione Bevilacqua La Masa, tra la Galleria di Piazza San Marco e Palazzetto Tito.

“Non sarà solo la mostra a destare interesse - ha detto Eleonora Rosso, assessore alla cultura del comune di Villorba - ma anche due specifici workshop di approfondimento che abbiamo in serbo di presentarvi nelle prossime settimane. La mostra, sostanzialmente, vivrà anche grazie ad eventi che le ruoteranno intorno durante il periodo d’apertura”. Gli orari di apertura: feriali, dalle 15:00 alle 20:00; sabato, domenica e festivi: dalle 10:00 alle 20:00 (lunedì chiuso). Il costo del biglietto sarà di 7 euro, ridotto a 5 euro per i soci convenzionati, gli over 65 e i ragazzi sino a 26 anni. Il costo dell’ingresso scende a 2 euro per i residenti a Villorba e i ragazzi da 7 a 14 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gioca al Lotto e vince 165mila euro centrando una quaterna

  • E' morto Tommaso, il bimbo di Dosson schiacciato da un cancello

  • Ex Caserma Serena: 133 migranti positivi al test del tampone

  • Disperate le condizioni del bimbo schiacciato da un cancello scorrevole

  • Cancello scorrevole si stacca e travolge bimbo di quattro anni, grave in ospedale

  • Coronavirus, Zaia: «In Veneto misure prorogate fino al 15 ottobre»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento