Al Concorso 50&Più trionfa la Marca trevigiana: tre vincitori al premio di Baveno

Svelati i vincitori del Concorso di Prosa, Poesia Pittura e Fotografia dedicato alla creatività artistica over 50. In gara più di 500 finalisti con 800 opere. Premiata una trevigiana

CARBONERA Sono stati premiati nelle scorse ore con l’assegnazione delle Farfalle e Libellule d’oro i vincitori della XXXV edizione del Concorso di Prosa, Poesia, Pittura e Fotografia ideato e organizzato dall'Associazione 50&Più che si è tenuto a Baveno sulle rive del Lago Maggiore.
 
Per la sezione Prosa, con 2.574 voti, ha ricevuto la Superfarfalla Rainalda Torresini, di Carbonera, con il racconto La seconda volta. “Sono molto felice di questo premio e che in tanti abbiano apprezzato il mio racconto. Non è molto elaborato, ma è semplice e parla soprattutto di sentimenti. Quest'anno partecipo al Concorso per la decima volta ed è il primo anno che ho deciso di presentarmi anche con una poesia”. Altri due premiati dalla Provincia di Treviso sono: Lucia Schiavon di Fontane di Villorba Farfalla d’oro per la pittura con l’opera “Sul Boite” e Bianca Maria Rorato di Salgareda Farfalla d’oro per la Poesia con l’opera “L’incontro con il poeta”. Oltre 500 finalisti da tutta Italia (uno anche dal Canada), 800 le opere, 20 le Farfalle e 4 le Libellule d'oro assegnate, 54 le Menzioni speciali e 10 le segnalazioni della Giuria: questi i numeri del Concorso che premia e valorizza la creatività artistica degli over 50. Inoltre, durante la manifestazione sono stati premiati anche i trionfatori dell’edizione 2016 votati dai lettori della Rivista 50&Più e attraverso il sito www.50epiu.it. A ricevere la Superfarfalla sono stati: per la prosa Rainalda Torresini, di Carbonera (Tv), per la poesia Giulio Rocco Castello, di Salerno, per la pittura Annalisa Macchione, di Roma, per la fotografia Riccardo Podavini, di Muscoline (Bs).

Anche in questa edizione i partecipanti hanno avuto la possibilità di accrescere le loro competenze nelle discipline artistiche grazie a seminari e laboratori condotti da noti artisti e professionisti del mondo della cultura. Gli appassionati di fotografia hanno potuto seguire il workshop “Come trasformare un’idea in un’immagine”  con Lina Pallotta, fotografa e fotoreporter; gli amanti della pittura il laboratorio “I cinque sensi” con il pittore Enrico Benaglia; per esercitarsi nella scrittura narrativa l’appuntamento è stato con il laboratorio “Una frase, un rigo appena” con Francesco Tarquini, maestro di scrittura creativa; infine il laboratorio “Poesia come responsabilità della parola” con il poeta Elio Pecora. I premiati sono stati scelti da una giuria composta da note personalità della cultura e dell’arte: Enrico Benaglia, (pittore), Renato Minore (giornalista, scrittore e critico letterario), Lina Pallotta (fotografa e fotoreporter), Elio Pecora (poeta e scrittore), e Duccio Trombadori (giornalista, pittore e critico d’arte).
 
La cerimonia di premiazione è stata condotta da Maurizio Merolla, attore e cantante. Renato Borghi, presidente nazionale 50&Più, ha ricordato: “I partecipanti alla XXXV edizione del Concorso testimoniano come anche nel nostro tempo, anzi soprattutto nel nostro tempo, la passione e l'amore per l'arte siano potenti generatori di gioia e giovinezza. I concorrenti si sono messi in gioco di fronte a una platea di centinaia di persone e una giuria di critici d'arte con generosità e determinazione per esprimere tutto il loro talento”. Gabriele Sampaolo, segretario generale di 50&Più ha sottolineato: “Lo scorso sabato Modena si è riempita di 220.000 giovani e no emozionati e rapiti da un over 50. E che over 50: Vasco Rossi. Se poi pensiamo ai Rolling Stones o ad alcuni grandi direttori d’orchestra internazionali possiamo dire che l’arte e la musica si esprimono al meglio anche e soprattutto oltre una certa età. Vale per i grandi artisti, vale per le amiche e gli amici che hanno voluto vivere questa magica esperienza di Baveno. Hanno avuto modo di studiare, apprendere, maturare e confrontarsi attraverso maestri che si sono posti al loro fianco. Hanno voluto vivere un’esperienza preziosa di crescita. La crescita di tutti noi non può mai avere fine. Si impara sempre. Ed è bello farlo mettendosi in gioco come artisti. Complimenti a tutti”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Virus incurabile, cantante trevigiana muore a 51 anni

  • Dispositivo anti telelaser in auto, maxi multa per un 32enne

  • Suicidio all'Hotel Treviso, 47enne trovato senza vita nella sua stanza

  • Travolto da un'auto mentre era in bicicletta: morto un ciclista 40enne

  • Il figlio muore per una malattia rara, padre si toglie la vita

Torna su
TrevisoToday è in caricamento